Altri articoli sul numero 95
 Articoli sullo stesso argomento

Benny Ronchi non riesce ad usare correttamente sul suo A1200
con  Blizzard 1230 IV il floppy drive ad alta densita' Power
Computing  XL.  Il  suo  driver  di  gestione (versione 1.4)
rallenta il boot aprendo una finestra appena viene caricato,
e  a  volte riduce il numero di colori del Workbench da 32 a
4.

Per  rimuovere  la  noiosa  finestra di stato iniziale basta
caricare  il  file highdensitypatch in un editor esadecimale
(come  Hex)  e  sostituire  la stringa "CON:" con la stringa
"NIL:".  Cosi'  facendo  si  perde  anche la possibilita' di
visualizzare eventuali messaggi d'errore.

I   malfunzionamenti  segnalati  sono  dovuti  alla  mancata
attivazione  della  modalita' AGA, che potrebbe dipendere da
un'interazione  indesiderata tra qualche programma difettoso
caricato  nella user-startup o startup-sequence e il comando
highdensitypatch di Power Computing. Questo problema si puo'
risolvere  disabilitando le cache del processore subito dopo
il   comando  setpatch  della  startup-sequence  (usando  ad
esempio  il  comando  CPU), e riabilitandole solo al termine
della user-startup. Di solito questo trucco elimina anche le
instabilita'  segnalate da alcuni lettori che usano il drive
XL con una scheda CPU 68060.

Tuttavia  nel  caso di Benny e' possibile che l'eliminazione
della    finestra   di   stato   Power   Computing   risolva
automaticamente  anche  il secondo problema. Infatti abbiamo
verificato    che   se   vengono   aperte   finestre   prima
dell'attivazione  dei chip-set AGA (che e' portata a termine
dal  comando  Iprefs),  a  volte  il  Kickstart non riesce a
commutare la modalita' di funzionamento dei chip custom.

Per  questo  motivo,  e'  importante assicurarsi che tutti i
comandi  eseguiti  in  startup-sequence e user-startup prima
del   comando  Iprefs  non  aprano  finestre,  eventualmente
redirigendo il loro output su NIL: seguendo il modello della
startup-sequence originale. Per lo stesso motivo, in caso di
problemi   i   primi   programmi  da  commentare  via  dalla
startup-sequence  sono quelli che aprono un'immagine grafica
per coprire l'attivita' di boot.

Benny  chiede  anche  se,  avendo inserito il suo 1200 in un
cabinet  Infinitiv  con  slot Zorro 2, puo' usare una scheda
grafica come Picasso IV e Cybervision 3D.

Gli slot Zorro 2 Micronik accolgono qualsiasi scheda grafica
con  bus  compatibile  Zorro  2, quindi anche la Picasso IV.
Naturalmente  le  prestazioni  non  sono  quelle  ottenibili
pilotando  la  scheda  nella  veloce  modalita'  Zorro 3, ma
restano  nettamente  superiori  all'uscita  video  AGA. Alla
scheda  grafica  si puo' collegare qualsiasi monitor VGA per
PC  compatibili,  che  si affianchera' a quello standard (da
lasciare collegato all'uscita AGA).

Per  usare  un solo monitor senza perdere la possibilita' di
vedere  il  boot  menu'  del Kickstart, i giochi e tutti gli
altri programmi che funzionano solo in modalita' PAL bisogna
comprare  anche  una  scheda  ScanDoubler. In questo caso il
monitor  VGA  deve  avere possibilmente i controlli digitali
con  memorie  programmabili  e una buona flessibilita' nella
gestione dei sincronismi verticali. Infatti le schermate PAL
in  uscita dallo scandoubler hanno frequenza verticale di 50
hz  (certi  monitor  per  PC  partono da 60 Hz) e tendono ad
avere  un'ampiezza  orizzontale  minore  di  quelle generate
dalla scheda grafica.


Main Previous Next