Altri articoli sul numero 95
 Articoli sullo stesso argomento

Luca  Garulli  chiede perche' la sua nuova Blizzard 1230 IV,
espansa  con  una  SIMM da 60 ns e configurata per l'accesso
alla memoria a 60 ns, riesce a funzionare solo disabilitando
la cache dati.

La risposta e' semplice: perche' solo un'esigua minoranza di
SIMM  a  60  ns  e'  compatibile  con  l'accesso rapido alla
memoria  della  Blizzard. La grande maggioranza, pur essendo
marchiate  60  ns,  e' accessibile in modo burst dalle cache
della  Cpu  solo  quando il ponticello e' nella posizione 70
ns.  Come  corollario, la maggior parte delle SIMM marchiate
70 ns non funziona sulla Blizzard 1230 IV.

Ferdinando  Battiferri  chiede come si possono riconoscere i
moduli  SIMM  piu'  adatti a questa scheda. Le SIMM EDO sono
generalmente   incompatibili,  non  per  colpa  della  nuova
tecnologia  di  accesso  rapido ma perche' utilizzano sempre
chip DRAM ad alta densita', che hanno requisiti di rinfresco
particolari. Per lo stesso motivo conviene scartare anche le
SIMM  Fast-Page  piu'  recenti  (due  soli chip per lato). I
migliori  candidati  sono  le  SIMM a 72piedini di uno o due
anni  fa, costruite con tanti chip di piccole dimensioni. La
presenza  dei  chip  di  parita'  e'  del tutto ininfluente,
mentre  la  velocita' d'accesso dovrebbe essere almeno di 60
ns.


Main Previous Next