Altri articoli sul numero 94
 Articoli sullo stesso argomento

Giovanni  Vignati ha espanso la sua espansione Memory Master
a  8  Mb, e per usare le periferiche PCMCIA era costretto ad
aprire  ogni  volta  l'Amiga  1200 per spostare il jumper di
disabilitazione  della  memoria.  Ma  costruendo un semplice
progetto, di cui ci ha inviato una completa descrizione, ora
puo' recuperare la compatibilita' perduta in modo molto piu'
comodo.

E'  stato  sufficiente acquistare un "deviatore a levetta" a
tre  terminali,  che  va fissato al cabinet dell'Amiga e poi
collegato  con  tre  corti  spezzoni  di filo isolato ai tre
spinotti  del  jumper  J5  della  Memory Master. Lo spinotto
centrale  di J5 si collega al contatto centrale (comune) del
deviatore,  e ciascuno dei due spinotti laterali di J5 ad un
contatto  laterale del deviatore. In pratica il collegamento
dei fili e' diretto, senza incroci. Spostando il deviatore e
poi  resettando  l'Amiga, si passa dalla modalita' a 4Mb con
porta PCMCIA alla modalita' a 8 Mb senza porta PCMCIA.

Questa    soluzione    nell'Amiga   di   Giovanni   funziona
perfettamente,   ma  potrebbe  avere  dei  limiti  o  essere
migliorabile,  a  seconda  del  modo  in cui sono realizzate
l'espansione di memoria e la scheda PCMCIA.

Certe  schede  non  disabilitano realmente i 4 Mb di memoria
"alti",  ma  si  limitano ad informare la expansion.library,
che  gestisce  i  meccanismi  di  autoconfigurazione,  della
presenza  di soli 4 Mb di RAM invece che 8. Successivamente,
il  Kickstart  setta  o resetta il bit di abilitazione della
interfaccia  PCMCIA  a seconda di questa informazione, senza
controllare l'effettiva presenza di RAM nella zona riservata
alla  PCMCIA. In queste condizioni, inserendo una scheda che
occupa  locazioni  nel  range 00600000-009FFFFF (per esempio
una   schedina   di  memoria  Cabletronic)  si  otterra'  un
conflitto di indirizzi.

Ma  la maggioranza delle schede PCMCIA per Amiga usa solo il
blocco  di  128Kb  riservato  ai registri di I/O PCMCIA, che
inizia alla locazione 00A00000, quindi non si verifica alcun
conflitto. In questo caso, e' addirittura possibile inserire
nella  user-startup  una  delle tante utility prelevabili da
Aminet   per  la  configurazione  manuale  delle  schede  di
espansione RAM. Basta indicare nella sua linea di comando di
configurare  come Fast RAM il range di indirizzi da 00600000
a 009FFFFF per ritornare ad avere tutti gli 8 Mb di Fast RAM
assieme ad un'interfaccia PCMCIA funzionante.

Se  pero'  in queste condizioni l'Amiga va in crash tentando
di riempire il RAM Disk, significa che la propria espansione
di  memoria  disabilita fisicamente la RAM (il comportamento
dell'espansione  dipende  anche  dalla  revisione  di  Gayle
installata),  quindi  il trucco non funziona ma e' garantita
la  possibilita'  di inserire qualsiasi scheda PCMCIA quando
il deviatore e' nella posizione "4 Mb".


Main Previous Next