Altri articoli sul numero 93
 Articoli sullo stesso argomento

Alex  Pagnoni  ha costruito l'adattatore da RGB 23 pin a VGA
15 pin seguendo uno degli schemi pubblicati diversi mesi fa.
Pur funzionando con l'A1200 di un suo amico non funziona col
suo, dove invece funziona l'adattatore Commodore.

Sul  numero 38  sono  stati pubblicati due schemi: lo schema
"passivo"  (solo  cavi)  e  quello "attivo" (con il circuito
integrato  74LS14).  Se lo schema passivo non funziona, puo'
darsi  che  l'impedenza  degli  ingressi  di sincronismo del
monitor  sia  troppo  bassa,  e  quindi bisogna costruire lo
schema  attivo.  Se  invece  e'  lo  schema  attivo  che non
funziona,  bisogna  verificare la presenza della tensione di
alimentazione  a  +5 volt sul piedino 23 della porta RGB. E'
possibile  che in seguito ad un cortocircuito accidentale la
tensione  sia  venuta a mancare e quindi il chip non e' piu'
alimentato. Molti genlock riportano sulla porta passante RGB
solo   i  segnali  ma  non  la  tensione  di  alimentazione.
L'adattatore Commodore e' di tipo attivo.

Se  il monitor non funziona ancora, bisogna esaminare la sua
compatibilita'  elettrica  con  Amiga.  Una  buona meta' dei
monitor  SVGA  in commercio puo' visualizzare esclusivamente
il  modo  DBLNTSC,  ma  solo  inserendo  il file VGAonly nel
cassetto  Devs/Monitors. Qualche esemplare non riesce a fare
nemmeno  questo,  in particolare se l'Amiga monta un genlock
interno   o   esterno,  perche'  la  forma  dei  segnali  di
sincronismo  delle  schede VGA e' comunque diversa da quella
generata dall'Amiga.

Questi problemi sono molto piu' rari quando si usano monitor
di  marca con buone caratteristiche, ma anche in questo caso
e'   difficile   ottenere  un'immagine  che  copra  l'intera
larghezza  dello  schermo. Per sfruttare al meglio i monitor
ad alta risoluzione bisogna necessariamente ricorrere ad una
scheda grafica.


Main Previous Next