Altri articoli sul numero 90
 Articoli sullo stesso argomento

Un  lettore  anonimo  ci  ha  mandato  un  fax segnalando un
classico problema di compatibilita' tra un vecchio hard disk
IDE Fujitsu e il suo A1200 dotato di cabinet Simula.

Per   farlo   riconoscere   al   sistema  all'accensione  e'
sufficiente  tagliare  il  filo  numero  1 (quello colorato)
della  piattina  IDE;  lo  stesso  accorgimento  risolve  il
problema  per  gli  hard  disk  Hitachi,  che altrimenti non
vengono riconosciuti del tutto.

Se  pero'  si  vuole aggiungere sul bus IDE anche un lettore
CD,  dovra' essere collegato al connettore intermedio di una
piattina IDE a tre connettori. Si lascia poi integro il filo
numero  1 nel tratto compreso tra il pettine dell'A1200 e il
lettore  CD,  per  interromperlo  (se  necessario)  solo nel
tratto tra lettore CD e hard disk.

Se l'hard disk entra in validazione all'accensione di Amiga,
e si e' certi di non aver precedentemente spento o resettato
il  computer durante un accesso al disco, probabilmente c'e'
un  problema  di  corruzione  dei dati dovuto a piattina IDE
troppo  lunga o incompatibilita' tra hard disk e lettore CD:
sostituendo il cavo normalmente il problema sparisce.

Un  movimento  spontaneo delle testine anche quando non sono
in   corso   accessi  al  disco  e'  assolutamente  normale.
L'operazione   e'  detta  ricalibrazione  termica,  e  viene
effettuata  da  qualsiasi  modello  di hard disk moderno per
compensare le dilatazioni dei piatti dovute al riscaldamento
e  redistribuire  il  lubrificante.  Alcuni hard disk da 2.5
pollici, che parcheggiano le testine automaticamente durante
l'inattivita',  la  compiono invece prima di ogni accesso al
disco.   Anche   gli   hard   disk  specifici  per  stazioni
Audio/Video  (prodotti  da  Micropolis e Fujitsu) effettuano
periodicamente  la  ricalibrazione,  ma  con  una  priorita'
inferiore a quella dell'accesso ai dati.

L'estrazione di un archivio compresso da CD-ROM direttamente
sull'hard   disk   e'  sconsigliabile,  perche'  genera  una
sequenza  di  accessi  al  controller  IDE  che  abbatte  le
prestazioni  del  sistema.  Il  fenomeno  e'  esasperato  da
lettori  CD e hard disk lenti nel rilasciare il bus, come il
Mitsumi  FX400.  Per  ottenere  la massima velocita' bisogna
usare periferiche EIDE moderne, oppure il RAM Disk.

Amiga puo' gestire senza bisogno di patch la quasi totalita'
degli hard disk EIDE con capacita' compresa fino a 4 Gb, che
oggi  sono  disponibili  anche in modelli a basso profilo da
3.5  pollici.  Purtroppo non e' possibile conoscere a priori
la  compatibilita'  incrociata  di hard disk e lettori CD di
marche   diverse   con  l'A1200  o  l'A4000;  fortunatamente
acquistando  modelli di produzione recente e marca affermata
le  incompatibilita' sono molto rare. In caso di problemi su
A1200, puo' essere d'aiuto l'interfaccia Winner che gestisce
un secondo canale IDE parzialmente indipendente.

I  monitor  Sony  VGA  compatibili  non  sono  in  grado  di
sincronizzare  i modi video PAL e NTSC generati da Amiga, ma
solo  i  modi  a 31 Khz come il Productivity. Per recuperare
almeno   il   modo   PAL  bisogna  servirsi  di  una  scheda
deinterallacciatrice interna o esterna, come il SuperVGAami.


Main Previous Next