Altri articoli sul numero 89
 Articoli sullo stesso argomento

Marino   Favorido   ha  allegato  alla  lettera  un'accurata
descrizione  dei  problemi  incontrati montando un hard disk
tipo  IBM  0661  sul  suo  A2000  con  scheda  Super BigBang
Hardital  (e  controller  SCSI2).  Non  ci  meraviglia che i
problemi  siano  stati  tanti  e per ora senza soluzione, in
quanto  gli  hard  disk  IBM della serie 066x non sono SCSI.
Sono  invece delle parti di ricambio per vecchi sistemi IBM,
che  vengono tutt'ora proposti a prezzi irrisori nel mercato
dell'usato.  Solo  quando  non ci sono altre periferiche sul
bus  (oppure  in condizioni particolarmente felici) riescono
comunque  a  funzionare  con alcuni controller SCSI, tra cui
A2091.  Hanno  almeno  tre  anni d'eta', sono inaffidabili e
rumorosissimi:  il  loro  utilizzo  piu' idoneo e' quello di
fermacarte, o deposito per dati non importanti.

Ad  hard disk non formattato e controller abilitato, l'Amiga
deve  tentare  di accedere all'hard disk per circa un minuto
con  schermo  nero; quindi prosegue il boot regolarmente dal
floppy   drive   o   da   altri  hard  disk  per  permettere
l'avviamento    del    programma    di   partizionamento   e
formattazione  (es:  HDtoolbox).  Se  l'hard  disk non viene
visto,  non  bisogna  MAI  ruotare  la  piattina SCSI di 180
gradi,  mettendo il pin 1 del cavo in corrispondenza del pin
40  dell'hard disk. In questo modo si causa un cortocircuito
sulla  linea termpower, con probabile danneggiamento di hard
disk  o  controller.  Se  sorgono  dei  dubbi  sul  corretto
orientamento del cavo SCSI, non si puo' andare per tentativi
(cosa possibile su IDE o floppy drive) ma bisogna cercare la
documentazione tecnica delle periferiche.

Narciso  Marchetto  ha  invece tentato di riutilizzare su un
IBM   compatibile   il   suo  hard  disk  Seagate  ST31230N,
originariamente  montato  su  un  A2000B con scheda Over the
Top. Il risultato e' stato il rilevamento di errori da parte
del   PC,   mentre   su   Amiga  l'hard  disk  non  e'  piu'
formattabile:  il  programma del controller Hardital segnala
un  sense code 03, e HDtoolbox indica un errore di scrittura
nell'aggiornare l'RDB. L'operazione di formattazione a basso
livello dura in eterno.

Il  codice  d'errore  03 significa "Medium Error", cioe' che
non e' possibile leggere o scrivere l'hard disk. La causa e'
ulteriormente  precisata  da  altri  bit del codice d'errore
reso  al  controller,  che  si  puo' esaminare con l'utility
scsiprobe  di  Vincenzo  Gervasi  (disponibile sul CD-ROM di
IPISA)  o  con  scsidirect  di  M.  Sinz. In entrambi i casi
bisogna  decodificare i dati "a mano", poiche' non esiste su
Amiga  un'utility  intuitiva  per  la  gestione SCSI a basso
livello  (e  nessuno  sembra  avere  la minima intenzione di
scriverla,   benche'   le  specifiche  SCSI  e  SCSI2  siano
prelevabili pubblicamente e gratuitamente su Internet).

Per  non  passare  una  settimana  a studiarsi le specifiche
SCSI,  bisognera' quindi collegare nuovamente l'hard disk ad
un  valido  controller SCSI per PC compatibili, e non ad uno
dei  tanti  relitti  a poco prezzo che sono cosi' comuni nel
panorama  degli  assemblati. Per eseguire la formattazione a
basso  livello  si  puo'  usare  il  software  a corredo del
controller,  oppure  EZSCSI  o  CorelSCSI. In alternativa si
puo'  acquistare  FWDtoolbox  per Macintosh, da eseguire con
ShapeShifter  o altri emulatori. Lanciare la formattazione a
basso  livello di HDtoolbox su un hard disk SCSI2 serve solo
ad  aggravare  i danni: anche nei casi piu' disperati non si
deve mai fare.


Main Previous Next