Altri articoli sul numero 88
 Articoli sullo stesso argomento

Dopo  la  lettura  del  numero  84 di Amiga Magazine, Fulvio
Tortelli  ha deciso di espandere a 16 Mb la Fast RAM del suo
A4000 desktop inserendo due moduli SIMM a 72 pin (32 bit) da
8   Mb  e  60  nanosecondi,  come  descritto  nell'articolo.
Tuttavia   la   memoria   appena   aggiunta   non  e'  stata
riconosciuta dal sistema.

Espandendo la Fast RAM a 16 Mb, come indicato sul numero 84,
si ottengono complessivamente 16 Mb di Fast RAM, e non 16 Mb
in  piu'  rispetto  a  quelli gia' presenti: quindi prima di
inserire i nuovi moduli da 8 Mb bisogna togliere ogni modulo
da  1  o  4  Mb  gia' installato, per riportare l'A4000 alla
configurazione base senza Fast RAM.

I moduli da 8 Mb sono accettati solo negli slot 1 e 3, cioe'
nel  SECONDO  e  nell'ULTIMO.  Gli  altri due zoccoli devono
essere  lasciati  vuoti,  perche'  le  SIMM  da  8  Mb  sono
partizionate in due banchi, a differenza di quelle da 4 Mb e
da  16  Mb.  Dal punto di vista logico sono due SIMM da 4 Mb
riunite fisicamente nella stessa barretta, quindi la SIMM da
8  Mb  inserita  fisicamente  nel secondo banco risponde sia
agli  indirizzi  del  secondo che a quelli del primo, mentre
quella  nel  quarto risponde anche agli indirizzi del terzo.
Il  jumper  J852 dev'essere nella posizione 1-2, come per le
SIMM da 4 Mb.

Il  vantaggio di avere due SIMM da 8 Mb invece di quattro da
4  Mb  e'  soprattutto  una  valutazione  in prospettiva: le
schede   PowerPC  di  Phase  V  esigeranno  moduli  identici
inseriti  a  coppie,  possibilmente da 60 ns, che assicurano
velocita'  anche 10 volte superiori rispetto ai moduli sulla
motherboard. Quindi, trasferendo la singola coppia di moduli
da 8 Mb, resteranno altri due slot SIMM liberi per espandere
la  Fast  RAM  ai 32 Mb che saranno il degno complemento del
PowerPC.

I  moduli  inseriti  di  serie  su  A4000, da 80 ns, saranno
comunque  inutilizzabili e tra qualche mese perderanno anche
il poco valore residuo rimasto.

Seguendo  queste  istruzioni l'A4000 riconoscera' i 16 Mb di
Fast RAM. Prima di cambiare i moduli, ricordarsi di togliere
dalla  user-startup gli eventuali programmi che disabilitano
lo   stato   di  attesa  aggiuntivo  sulla  RAM  (setramsey,
skipramesy   ecc.).  Vanno  riabilitati  solo  dopo  essersi
assicurati  che  anche  la  nuova  RAM riesce a funzionare a
velocita'  maggiorata  (non e' un problema di "nanosecondi",
ma di procedure d'accesso).

L'unico    problema   serio   che   puo'   manifestarsi   e'
l'incompatibilita' di temporizzazioni tra scheda e modulo di
memoria.  Infatti  il  tempo  di  precarica  e  alcuni altri
parametri di accesso variano da costruttore a costruttore, e
qualche modulo a due chip non riesce a funzionare in maniera
affidabile  su  Amiga.  Purtroppo l'unica soluzione a questo
problema  e'  la  permuta  con  altri  moduli. Ai fini della
compatiblita'  e' piu' importanta la marca del modulo che la
sua  organizzazione  (normale  o  EDO); per il momento quasi
tutte  le  segnalazioni  di  errore  che abbiamo ricevuto si
riferiscono ai moduli prodotti da IBM.

Per  poter  usare  anche  lo  slot Zorro inferiore, i moduli
devono essere del tipo a profilo ridotto (moduli "bassi").


Main Previous Next