Altri articoli sul numero 87
 Articoli sullo stesso argomento

Da  quando  Fabrizio  Manuali  ha  montato  il suo A1200 con
scheda  Blizzard  1230 IV a 50 Mhz in un tower della RBM, si
verificano   saltuariamente   errori   di   sistema  causati
praticamente  da  ogni applicazione in esecuzione, Workbench
incluso, che continuano anche togliendo tutte le commodity e
utility   di   boot.  L'esame  del  software  in  esecuzione
effettuato   con  Mungwall  ed  Enforcer  mostra  errori  di
allocazione di ADpro, Lightwave, Dpaint ecc.

I  software  citati hanno notoriamente delle imperfezioni, e
quindi  non stupisce che di tanto in tanto possano andare in
crash:  purtroppo  su  Amiga  per aumentare l'efficienza del
sistema la memoria e' gestita in maniera particolare, e c'e'
un'elevata   probabilita'   che   un   semplice   errore  di
allocazione  si traduca in un errore di sistema. Cio' spiega
perche'  i  programmi Amiga sono cosi' sensibili agli errori
di    programmazione,    nonostante    siano    in    genere
incomparabilmente   meno   difettosi  di  quelli  per  altri
sistemi.  Su Macintosh o Windows un errore di questo tipo si
risolve  di solito in un impercettibile "scatto" muovendo il
mouse  o  al  limite  nella  chiusura  automatica di qualche
applicazione.

Le  cause  dell'instabilita'  dell'A1200 di Fabrizio possono
essere causate dagli errori di uno dei programmi citati (che
puo'   corrompere   anche   il  codice  del  Workbench):  il
responsabile  si  puo'  individuare osservando se il sistema
resta stabile fino al momento del suo lancio.

Altrimenti,   il   problema  dipende  dall'hardware.  Alcuni
difetti   vengono   isolati   semplicemente   lasciando   in
esecuzione  per  alcune  ore  un  test  di  controllo  della
memoria.  Se  si  blocca,  le  cause  piu' probabili sono un
difetto  della daughterboard RBM, una SIMM non completamente
compatibile  con la 1230 (sulla quale i jumper devono essere
impostati  per  il tempo di accesso maggiore) oppure il cavo
piatto  dell'hard  disk  e  CD-ROM  troppo lungo (provare ad
accorciarlo  oppure  ad inserire una schedina amplificatrice
come la Winner).


Main Previous Next