Altri articoli sul numero 87
 Articoli sullo stesso argomento

La  quasi  totalita'  degli  A4000/040  desktop  e tutti gli
A3000T/040  montano  di serie la scheda CPU Commodore A3640.
Fanno  eccezione  solo una piccola preserie di A4000 desktop
con  CPU  direttamente su motherboard, commercializzata dopo
il  fallimento Commodore, e gli A4000/030 riconfigurati gia'
dal  distributore  o  rivenditore  con  una  scheda CPU piu'
potente.

La  scheda  ha  una struttura molto semplice, con alcune PAL
che convertono i cicli di bus del 68040 in cicli 68030 senza
burst  accettabili dallo slot CPU. Per minimizzare il numero
di   PAL  necessarie  alla  conversione  di  protocollo,  il
progettista  Dave  Haynie  decise di introdurre due stati di
attesa  in piu' su qualsiasi ciclo di bus: vengono usati per
garantire  le  corrette  temporizzazioni  di  alcuni segnali
critici.   Cio'   significa   che   negli   A3000  e  A3000T
l'inserimento  della  scheda  A3640 rallenta la velocita' di
accesso  alla  Chip  RAM,  mentre  se la Fast RAM e' di tipo
Static  Column  si  perde  la  possibilita' di usare il modo
burst:  anche  se  attivato  via software dal Kickstart, una
delle PAL della A3640 lo inibisce.

Nelle  normali  condizioni  di lavoro, i jumper su J100 e su
quello  vicino  al  quarzo  marchiato  "do  not remove" sono
inseriti, mentre J400 e' nella posizione 1-2.

La configurazione del clock adottata dalla scheda e' di tipo
sincrono,  quindi  l'oscillatore  a  50  Mhz che contiene e'
usato  sia  per  alimentare  il  68040, che per temporizzare
alcuni  segnali del chip set della motherboard (SuperBuster,
Ramsey,  FatGary,  SuperDmac  o  Bridgette).  Cio' spiega la
riluttanza   con   cui  questa  scheda  accetta  la  pratica
dell'"overclock":  sostituendo  l'oscillatore con uno simile
da  60 Mhz o 66 Mhz, solo una minoranza degli A4000 ed A3000
riesce  a  completare il boot, e comunque il sistema tende a
diventare  instabile a causa dell'overclock del chip-set (in
particolare, con frequenza di clock piu' elevata del normale
vengono spesso segnalati problemi agli slot Zorro 3).

Per   effettuare  un  overclock  del  chip-set  tecnicamente
valido, sarebbe infatti necessario sostituire con un modello
piu'  adatto  anche la linea di ritardo che si trova accanto
ai  ponticelli  di  selezione del clock sulla motherboard di
A4000 (nell'area coperta dalla scheda CPU), oppure vicino al
jumper di disabilitazione del coprocessore su A3000/A3000T.

Noi  suggeriamo  di  non  sovracloccare  mai la A3640, anche
perche'  un  paio delle sue PAL si potrebbero surriscaldare,
aumentando   il   rischio   di   guasti.  Con  altre  schede
acceleratrici,  e con un pizzico di fortuna, si puo' sperare
di  ottenere  un  lieve  aumento  di prestazioni sostituendo
semplicemente  l'oscillatore  quarzato.  In  questo  caso il
prezzo   da   pagare  e'  solo  la  comparsa  di  sporadiche
instabilita'  di sistema e la perdita della garanzia. Con la
A3640,  che  e'  gia'  una scheda elettricamente fragile per
natura,  si  rischiano invece danni gravi e molto costosi da
riparare.

La  versione della propria A3640 dovrebbe essere indicata da
una   scritta   stampata   vicino   ad  uno  dei  bordi;  ma
l'esperienza  dimostra  che  spesso  quel numero e' privo di
significato  e  occorre  un  esame piu' completo dell'intera
scheda.   I  difetti  che  man  mano  Commodore  scopriva  e
correggeva riguardano prevalentemente la gestione degli slot
Zorro  3;  se nel proprio sistema non ci sono schede Zorro 3
(o se quelle gia' presenti funzionano bene) non e' richiesto
alcun intervento correttivo.

Esistono  due  versioni  principali  del  circuito stampato.
Quella  originale  ha  un  errore  di  progetto che e' stato
risolto  quasi  imediatamente, con un filo volante collegato
ad  un  transistor  D385  saldato  nella  posizione prevista
originariamente  per  il condensatore C400. Un altro difetto
della  scheda  originale  (risolto  a partire dalla versione
3.1)  riguarda  le  piste  che portano ad U200, ma era stato
riparato solo in pochi esemplari. Sono riconoscibili perche'
al  posto  U209  montano un chip marchiato 391472-02, e c'e'
una  saldatura  tra i pin 6 e 7 di U200 (il pin 6 inoltre e'
scollegato dalla sua piazzola).

U209  e' stato il primo chip PAL in cui Commodore ha trovato
difetti, che si manifestano durante gli accessi al bus Zorro
3;  successivamente  era  stato  sostituito  anche U204, per
risolvere dei casi di mancato boot da alcuni modelli di hard
disk  IDE  quando  l'A4000  non ha le ROM Kickstart 3.1 . La
modifica  alle piste su U200 serve invece per evitare che in
alcune  circostanze  particolari  la  CPU  rallenti  fino  a
fermarsi.  La  sigla  originale  del chip U209 e' 391472-01,
quella  della  nuova versione 391472-02; quella originale di
U204   e'   391470-01   mentre  il  componente  corretto  e'
391470-02.  Le  altre  otto  PAL  sono  uguali  in  tutte le
revisioni.

Anche  sulle  prime  motherboard  di  A4000/040 c'e' una PAL
difettosa:  si  tratta  di U213 (part number 371477-01), che
dev'essere  sostituita con il componente marchiato 371477-02
per abilitare il SuperBuster revisione 11 ad operare in Chip
RAM.   A4000T   utilizza  un  componente  analogo  marchiato
U213MISC.


Main Previous Next