Altri articoli sul numero 85
 Articoli sullo stesso argomento

Luca  Trucchi  ha  bisogno di collegare all'uscita video del
suo  A4000, oltre al monitor Microvitec, anche un G-Lock GVP
e  il  Videon 4.1 gold della Newtronic. Come accennato nella
prova  pubblicata  sul  numero  55, il sistema di bypass del
Videon  non  funziona con i monitor multisync che richiedono
sincronismi   H   e   V   separati.   Per   ripristinare  il
funzionamento,  di  solito  basta collegare direttamente tra
loro  i  piedini  di sincronismo del cavo RGB per il monitor
con  quelli  del  cavo  che  va  all'Amiga,  aggirando cosi'
l'interruzione di questi due segnali all'interno del Videon.

La distorsione dei sincronismi presenti sulla porta passante
del  G-Lock  a  risoluzioni  diverse da quelle video PAL era
stata  risolta  sulle  ultime revisioni del genlock (5 e 7),
che  dispongono  di  un jumper interno da spostare a seconda
del  tipo  di monitor collegato. Se il G-Lock di Luca non e'
recente,  restano  solo  due  alternative. La prima consiste
nell'acquistare  una  scheda  scandoubler o una Picasso IV e
spostare  il  collegamento  del  monitor alla sua uscita, di
qualita'  nettamente  superiore  a quella standard di Amiga.
Alla  porta a 23 pin si lascieranno collegati il solo G-Lock
e il Videon, da usare esclusivamente per i lavori video a 15
Khz dove il loro funzionamento e' impeccabile.

In  alternativa  si  puo' costruire un commutatore a 23 pin,
per  disinserire a piacere il Videon/G-Lock dal percorso del
segnale  RGB verso il monitor multiscan. Il notevole degrado
dell'immagine  notato  da  Luca  in questa configurazione e'
dovuto  all'eccessiva  lunghezza  del  cavo che ha usato per
collegare l'uscita RGB allo switcher: 25 cm sono decisamente
troppi,  e  richiederebbero  l'uso  di  un cavo a conduttori
singolarmente  schermati  specifici  per uso video (prodotti
anche  da  Tasker).  In  ogni  caso  un semplice commutatore
meccanico  introduce sempre perdite e riflessioni elevate. I
commutatori   elettronici  RGB  a  23  piedini  prodotti  in
Germania  non  sono  ancora importati in Italia, ma avendo a
disposizione  un  adattatore  da  23 a 15 pin per il monitor
sarebbe  possibile  utilizzare  lo  switch su scheda ISA per
montaggio  interno  offerto  in bundle nel pacchetto Siamese
System della Eagle.

Se  la  sorgente  di  segnale  video  non  e'  a  componenti
separate,  uno  splitter  che  la  converta in segnale S-VHS
(come  quello  del  G-Lock)  non  puo'  certo  recuperare la
qualita'  ormai perduta, quindi si tratta di un accorgimento
superfluo.


Main Previous Next