Altri articoli sul numero 84
 Articoli sullo stesso argomento

Grazie   ai  programmi  CrossDos  (commerciale)  e  MessyDos
(reperibile su Aminet), e' possibile lo scambio dati tramite
dischetti  gia'  formattati sul PC a bassa densita', cioe' a
720   kilobytes.   Esistono  versioni  di  questi  programmi
compatibili  con il Kickstart 1.3, quindi e' possibile usare
un  CDTV  o  un  Amiga  non  aggiornato per digitare testi o
programmi da trasferire su un PC IBM compatibile. La lettura
diretta  dei  floppy  Amiga  da  parte  del PC invece non e'
possibile.

Se  i  due  computer  sono  vicini  tra  loro possono essere
collegati  con  un  cavo  parallelo  o  seriale  null-modem,
utilizzando gli appositi programmi di trasferimento dati. Il
piu'  semplice da usare e' lo shareware TwinExpress prodotto
da  Consultron,  per collegamenti seriali. Questo argomento,
su  cui chiede chiarimenti anche Umberto Santacroce, e' gia'
stato  affrontato  sui  numeri scorsi e verra' prossimamente
ripreso  esaminando  anche le soluzioni piu' evolute apparse
di recente sul mercato.

Per  evitare  problemi, il file da portare sul PC deve avere
un  nome  molto  breve,  terminare  con  le lettere .TXT, ed
essere   trasferito  su  Amiga  in  modalita'  "sostituzione
caratteri" facendo uso del ram disk.

Le lettere accentate di Amiga seguono lo standard di Windows
(applicativi  WordPad, Write, Word...), non quello di MS-DOS
dove  vengono  stampati  come simboli strani. La conversione
tra i vari tipi di lettere accentate, normalmente superflua,
puo'  essere  svolta  dal programma PD "Vertex" (su Aminet);
l'eliminazione  automatica  degli "a capo" superflui si puo'
fare  con  il  programma gratuitamente distribuibile StripHR
(sempre su Aminet).

Viceversa, per leggere sul CDTV o Amiga 1.2/1.3 inespanso un
testo  proveniente  dal  PC,  bisogna caricarlo in Microsoft
Word  o  altro  programma  equivalente,  verificare  che  le
lettere accentate siano corrette, selezionare tutto il testo
e  modificare  il  carattere  in  "Arial" a 18 punti, quindi
registrare  con  nome  in formato "testo con interruzioni di
linea".  Se il file ottenuto supera i 100-150 Kb, usare Word
per  dividere  a  meta'  il  file  di partenza e ripetere il
procedimento.

Una  volta  trasportati su Amiga, i file sono visualizzabili
con  qualsiasi  editor  (CygnusED  ecc.)  o con il programma
shareware  "View80"  e simili. Se per creare il dischetto di
boot  del  CDTV  o  vecchio  A500  si utilizza un Amiga piu'
recente,   bisogna  formattare  il  dischetto  in  modalita'
compatibile.  Con  le  immagini il procedimento e' simile. I
file  .GIF  a  bassa risoluzione del PC una volta giunti sul
vecchio  Amiga  sono convertibili in .IFF con il programmino
Wasp,  mentre  i  file  .IFF  di  Amiga  una volta sul PC si
convertono  in  .GIF  o  .BMP  con  qualsiasi  programma  di
elaborazione  immagini  (Graphic  Workshop,  Adobe Photoshop
ecc.).


Main Previous Next