Altri articoli sul numero 84
 Articoli sullo stesso argomento

L'A4000/040  di Angelo Visone ha improvvisamente manifestato
problemi  all'avvio.  Dopo  una paziente ricerca, sono stati
circoscritti  alla  cache dati della CPU che non puo' essere
abilitata   durante  il  boot,  pena  errori  di  sistema  a
ripetizione. Puo' essere abilitata senza problemi a computer
gia'  avviato:  il  sospetto  di  Angelo  e'  che la CPU sia
danneggiata e debba essere sostituita.

E'  molto difficile che in assenza di overclock una cache si
guasti  improvvisamente;  e'  piu' probabile che il problema
risieda  nella logica di gestione del bus, che abilitando la
cache  (con  il  comando  setpatch  o CPU) passa dal modo di
funzionamento  a  cicli  singoli  al  modo  di funzionamento
caratterizzato da lunghe sequenze di accessi consecutivi.

Inoltre  nelle  schede  CPU piu' evolute di quella Commodore
essi  sono  eseguiti in modo particolare, il modo burst, che
rende  ancora piu' evidente molti problemi alla motherboard.
Durante  il  boot vengono effettuati moltissimi accessi alla
cache,  che  durante  l'utilizzo  normale  viene sollecitata
vigorosamente  solo  dai  programmi  che  eseguono  loop  di
calcolo stretti: ad esempio il software di rendering, quello
per il calcolo dei frattali o i giochi in texture mapping.

E'  per questo motivo che riabilitando la cache dopo il boot
e'  difficile  notare  immediatamente comportamenti anomali,
anche  in caso di guasti. Si puo' pero' tentare di stabilire
con un esame software se il guasto riguarda la cache interna
del  processore  o  la  logica  del bus esterno, esercitando
selettivamente   questi   due  elementi.  In  situazioni  di
multitasking  pesante,  oppure  al boot, l'aggiornamento del
contenuto   della   cache  e'  frequente  e  quindi  prevale
l'attivita'  di  bus;  durante l'esecuzione dei programmi di
calcolo  frattale (Mandelmania, ecc.), soprattutto quando si
eseguono molte iterazioni per punto, codice e dati risiedono
interamente  nelle  cache  e  l'attivita' del bus esterno e'
minima.

L'esatta  origine del guasto sul'A4000 di Angelo puo' essere
determinata  solo  con  un  esame tecnico effettuato con gli
appositi  strumenti;  in  genere  si  tratta  di  polvere od
ossidazione  nel  connettore  dello  slot CPU, alimentazione
difettosa,  saldature  fredde  sulla  motherboard  o difetti
nella  scheda CPU (PAL danneggiate, piste passanti rovinate,
difetti  di  fabbrica  occulti).  Per  questo motivo, se una
pulizia  degli slot CPU e Zorro con spray disossidante secco
non  da'  esito  positivo,  sarebbe  preferibile  provare  a
sostituire l'intera scheda CPU e non il solo processore.


Main Previous Next