Altri articoli sul numero 83

Quando  il  chip  set  di  Amiga  si  surriscalda,  appaiono
lineette  orizzontali  e  sfarfallamenti  sul video.  Tra le
cause  di surriscaldamento piu' comuni figurano ventilazione
carente,  scheda acceleratrice non perfettamente compatibile
con  la  propria motherboard o sovracloccata, guasti interni
dei  chip  custom,  problemi  di  alimentazione  (ripple)  e
difetti   dei   componenti   di  supporto  (condensatori  di
disaccoppiamento, terminazioni di bus...).  La produzione di
calore  aumenta  quando  e' attivo un modo AGA a doppio CAS,
come  il  DBLPAL  o  il PAL superhires, che fanno tracollare
situazioni  gia'  al  limite.  Eventuali file di definizione
del   monitor   modificati   non   possono   danneggiare   o
surriscaldare  il  chip  set,  ma  rischiano  di rovinare il
monitor  se  non  e'  dotato  di  efficenti  circuiti per la
limitazione del campo di frequenze di aggancio.
Quando   si   aggiunge   un'ulteriore  SIMM  in  una  scheda
acceleleratrice  sovracloccata  bisogna  prestare la massima
attenzione  ad  eventuali  corruzioni  della memoria, che si
manifestano come blocchi di sistema casuali e corruzione dei
dati  sull'hard disk (con eventuali segnalazioni di errore).
La   colpa   potrebbe   essere   dovuta   alla   SIMM  (sono
particolarmente  critici i nuovi modelli con i chip "grossi"
da 2 Mb l'uno), ma piu' spesso si tratta semplicemente della
normale capacita' parassita sulle linee dati e indirizzi del
modulo  SIMM,  che  va  ad  erodere  un  po'del  margine  di
funzionamento  gia'  recuperato  con l'overclock:  non resta
che abbassare la frequenza di clock finche' il funzionamento
torna regolare.


Main Previous Next