Altri articoli sul numero 82
 Articoli sullo stesso argomento

L'altra  difficolta'  di Giuseppe riguarda la stampa di file
grafici  con  la sua Commodore MPS 1550C pilotata dal driver
EpsonX:  invece dell'immagine viene prodotta una scritta che
inizia  per FORM(:ILBMBMHD e si perde in simboli e caratteri
strani.
Questo  non  e' il sintomo di un guasto, ma del tentativo di
stampare   l'immagine   con  un  programma  inadatto  oppure
attraverso  il dispositivo PAR:  invece che PRT:  .  Infatti
il  dispositivo  PAR:, controllato dalla parallel.device, si
occupa  della  semplice gestione a basso livello della porta
parallela  e  trasmette  i  dati alla stampante senza alcuna
interpretazione.     PRT:     e'    gestito    invece    dal
printer.device,  che fa uso di driver specifici per ciascuna
stampante  o famiglia di stampanti.  Si tratta di uno strato
software  che  riceve  dal  programma  i  dati  e li elabora
(secondo   la  loro  natura)  convertendoli  in  un  formato
accettato dalla stampante.
Ad esempio durante la stampa di un testo converte le lettere
accentate  dallo standard Amiga a quello IBM (il piu' comune
sulle  stampanti  ad  aghi), mentre per stampare un'immagine
converte  il  formato  IFF  in  comandi adatti a pilotare la
specifica  stampante.   Ottimi  programmi per la stampa sono
Turbo Print e Studio II recensiti rispettivamente sui numeri
79 e 67; per lavori semplici puo' bastare anche l'opzione di
stampa del MultiView di sistema.  Per maggiori informazioni,
consigliamo  a Giuseppe di leggere lo speciale stampanti dei
numeri 67 e 68.


Main Previous Next