Altri articoli sul numero 82

Giuseppe  Pasanisi ha un A1200 con monitor Commodore 1084S e
si  lamenta  perche' alcuni giochi (tra cui Sensible Soccer)
aprono   uno  schermo  di  dimensioni  debordanti  in  senso
verticale, perdendo cosi' la possibilita' di visualizzare la
fascia superiore ed inferiore dell'immagine.  La ragionevole
supposizione che il suo Amiga sia un modello di importazione
parallela   previsto   per  lo  standard  NTSC  puo'  essere
facilmente verificata:  e' sufficiente accedere al bootmenu'
del Kickstart che appare tenendo pigiati entrambi i pulsanti
del  mouse  all'accensione.   Se  l'Amiga e' un modello PAL,
premendo  la  barra  spaziatrice  passa  in  modo  NTSC e lo
schermo  si restringe verticalmente o inizia a ruotare verso
l'alto  (tranne che con i monitor multisync).  Viceversa, se
l'Amiga  e' NTSC la barra spaziatrice lo commuta in modo PAL
e  lo  schermo  si  allarga  (o  si  mette a girare verso il
basso).
Il  modo di funzionamento all'accensione su A1200 e A4000 e'
fissato  dal  livello logico del piedino 41 di Alice:  se e'
posto  a  massa  l'Amiga  si  sveglia in modo NTSC, se viene
portato alla tensione positiva (livello logico 1) il modo di
avvio   e'   il   PAL.   Teoricamente  lasciare  il  piedino
scollegato  equivale  a  portarlo al livello 1, ma su alcune
delle  prime versioni di A1200 cio' non accade e il computer
a  volte  parte  in  NTSC:   per correggere il difetto basta
collegare il pin 41 alla tensione positiva.
In realta' tra un A1200 PAL ed uno NTSC non c'e' solo questa
differenza:  altre riguardano la sezione che genera l'uscita
videocomposita e l'oscillatore a quarzo, ma hanno importanza
solo  per  l'uso  videografico  o  la programmazione diretta
dell'hardware.   Infatti  mentre  gli Amiga PAL alimentano i
chip  custom  e  il 68020 con una frequenza di 28.37516 Mhz,
l'NTSC  adotta  un  oscillatore  quarzato  con  frequenza di
28.63636  Mhz.   Cio'  significa  che  non solo il 68020, ma
anche  i  timer  dei  CIA  lavorano  a frequenze leggermente
diverse  e  possono far deragliare i programmi che non fanno
corretto  uso delle risorse a basso livello.  Un caso tipico
e'  l'alterazione della velocita' di riproduzione dei moduli
musicali,   inoltre  potrebbe  essere  impossibile  ottenere
un'uscita  videocomposita  a  colori  con il modulatore A520
(che  si  serve  del  clock  di sistema per sincronizzare la
sottoportante colore PAL).  Questi problemi si risolvono con
facilita' sostituendo il quarzo o installando un genlock.
L'altra  differenza riguarda il circuito che genera l'uscita
videocomposita:   per  produrre  un  segnale  PAL  occorrono
componenti  di valore diverso da quelli adatti all'NTSC.  Di
conseguenza il segnale disponibile all'uscita RCA dell'Amiga
potra'  essere mostrato dai normali TV solo in bianco e nero
ed e' scarsamente compatibile con i videoregistratori.


Main Previous Next