Altri articoli sul numero 82
 Articoli sullo stesso argomento

Franco  Di  Marino  ha  realizzato  il  cavetto  per montare
esternamente  un  lettore  di  CD-ROM  sul  suo  A1200  gia'
equipaggiato  di hard disk Conner CP2088 da 2.5 pollici.  Il
risultato  e'  stato  negativo,  in quanto sia collegando un
lettore  Hitachi  CDR-7730  che un UMAX CD-IS401 l'hard disk
diventa  inaccessibile  ad  AmigaDOS.  Per le prove e' stata
utilizzata  la  versione  demo  di  CD++  (che  ha  pilotato
correttamente  entrambi  i  lettori)  e  un  alimentatore PC
esterno.
I  problemi di compatibilita' tra hard disk da 2.5 pollici e
lettore  CD  ATAPI  collegato  sullo stesso cavo piatto sono
gia'  stati  segnalati  in  queste  pagine.   Piu' che dalla
dimensione  del  disco  dipendono  dal  fatto  che la grande
maggioranza  degli hard disk da 2.5 pollici installati sugli
Amiga  sono estrememente vecchi, quindi incompatibili con le
specifiche  ATAPI.  Erano stati progettati per l'utilizzo su
computer  portatili privi di lettore CD, mentre i modelli da
2.5  pollici  recenti  (capacita' compresa tra 0.5 e 1.6 Gb)
sono in genere compatibili.
Un  altro  problema  notato  da Franco riguarda la lunghezza
massima del cavo piatto, che provoca il malfunzionamento del
lettore  CD  quando supera i 30 cm.  Sull'A1200 di Franco e'
sufficiente collegare un cavo lungo piu' di 30 cm alla presa
per  la  periferica  esterna (realizzata seguendo i consigli
dei  mesi  scorsi)  per  veder  apparire  errori  di lettura
sull'hard  disk,  anche senza collegare il lettore.  Secondo
la   fotografia   allegata  alla  lettera,  il  cavo  sembra
realizzato in maniera tecnicamente corretta.
La  debolezza  elettrica  del  connettore AT-bus di A1200 e'
un'altro  problema  ben  noto,  che  era stato accennato sul
numero  66 di Amiga Magazine; si verifica perche' il bus IDE
su  A1200  e'  collegato direttamente al bus dati della CPU,
senza  buffer  aggiuntivi.   Secondo  Commodore  il cavo IDE
dovrebbe  essere  lungo complessivamente al piu' una ventina
di  centimetri:   quindi i vari kit per il montaggio esterno
normalmente  non rispettano le specifiche.  L'Amiga potrebbe
funzionare  lo  stesso, e di solito accade proprio cosi', ma
su alcuni esemplari e' indispensabile accorciare il cavo.
Per  risolvere  il  problema  di  Franco non restano che due
soluzioni:   smontare  l'hard disk interno e sostituirlo con
un  modello da 3.5 pollici, oppure passare ad un kit PCMCIA;
nessuna  delle  due e' sicura al 100%.  A favore della prima
strada  stanno  il  costo  ridotto e le migliori prestazioni
ottenibili  in  termini di occupazione della CPU e velocita'
durante  l'accesso  al CD-ROM.  Il kip PCMCIA e' piu' adatto
se  per praticita' ed estetica si preferisce un lettore SCSI
portatile  (come  il  Reno recensito sul numero 80), che non
richiede  manomissioni  dell'A1200.   Ricordiamo  pero'  che
tutte  le espansioni di memoria, alcune schede acceleratrici
di  bassa  qualita'  e  quelle  basate  su  processori 68020
disabilitano lo slot PCMCIA quando sono installati piu' di 4
Mb  di  Fast  RAM.   Si puo' superare a barriera dei 4 Mb in
modo  compatibile  con  le specifiche Commodore solo con una
scheda  acceleratrice  68030 (o superiore) che autoconfiguri
la  sua  memoria  fuori dallo spazio Zorro 2 accessibile con
gli indirizzi a 24 bit.
Questa  limitazione e' dovuta al fatto che la CPU 68EC020 di
A1200,  come il 68000 originale, al suo interno gestisce gli
indirizzi  a 32 bit pieni ma porta all'esterno del chip solo
le  prime 24 linee di indirizzo.  I dati invece sono gestiti
sempre a 32 bit anche esternamente.
La  conseguenza pratica e' che il 68EC020 (e il 68030, nelle
schede  dov'e'  collegato  come fosse un 68020) puo' gestire
Fast  RAM  solo  se posta agli stessi indirizzi previsti per
espandere l' A2000 fino ad un massimo di 8 Mb.
Nella  documentazione  Commodore  questa  gamma di indirizzi
prende  il  nome  di "spazio Zorro 2":  cio' potrebbe creare
confusione,  perche'  nello spazio Zorro 2 l'A3000 e l'A4000
emulano  il  comportamento  degli  slot  Zorro  2 dell'A2000
originale  accedendo a 7 Mhz e trasferendo pian piano 16 bit
per  volta:  ecco perche' le schede Zorro 2 sono lentissime.
Al contrario su A1200 l'accesso a quelle locazioni avviene a
32  bit  pieni  e  14  Mhz; inoltre solo 4 Mb sono riservati
all'espansione  di  Fast  RAM,  mentre  i restanti 4 Mb sono
utilizzabili  o  per  ulteriore Fast RAM o per le espansioni
PCMCIA.   Quindi, volendo rispettare le direttive Commodore,
la  massima  quantita' di Fast RAM installabile su A1200 non
accelerato  e'  di  8 Mb, ma sarebbe meglio limitarsi a 4 Mb
per non perdere l'uso dello slot PCMCIA.
Ci  spiace di non poter aiutare Daniele Nicola a configurare
correttamente  l'interfaccia  Tandem  CD1200 Plus per il suo
lettore  Mitsumi  FX400,  ma  non  ha  fornito  informazioni
sufficienti.   Di  solito quando FindCD non riesce a trovare
il  lettore  conviene  controllare  la  posizione  dei  suoi
jumper:   di fabbrica normalmente sono lasciati in posizione
MA  (master),  ma  in  molti  casi  vanno  posizionati su SL
(slave).   Il  jumper  CS  (cable select) va lasciato aperto
perche'  si  riferisce  ad  un tipo di collegamento con cavo
piatto speciale che non si usa su Amiga.


Main Previous Next