Altri articoli sul numero 81
 Articoli sullo stesso argomento

Antonio  Di Giandomenico chiede come mai dopo aver giocato a
Syndacate, registrato il gioco sull'hard disk e resettato il
computer,   al   boot   successivo  le  testine  si  muovono
freneticamente  come  se  il  disco  fosse  frammentato.  Il
problema  sparisce  resettando  di nuovo dopo il caricamento
del Workbench; anche Theme Park da' lo stesso difetto.
Quando  si  registra  un file, l'operazione di aggiornamento
del  contenuto del disco non si conclude nell'istante in cui
il  programma  riprende  a  funzionare:   l'unica  cosa  che
avviene  subito  e'  la  registrazione  del  nome del file e
l'impostazione  di un particolare bit nel settore principale
del  disco,  per  indicare  che e' in corso un'operazione di
aggiornamento.   Il  contenuto del file vero e proprio viene
trasferito  entro  qualche secondo, appena la CPU si libera,
in modo da potenziare il multitasking.
Per  questo  motivo  se  si  registra  un  file e si resetta
immediatamente  dopo senza lasciare all'AmigaDOS il tempo di
finire  il  trasferimento, oppure se un qualunque errore del
programma  che  lo sta scrivendo non permette di chiudere il
file,   al  successivo  boot  l'Amiga  leggendo  il  settore
principale  del  dischetto  o  hard  disk si accorge che una
modifica  al  contenuto  del  disco  era stata interrotta in
maniera  anormale.   Come  conseguenza,  blocca l'accesso in
scrittura  alla partizione o dischetto e parallelamente alle
normali  operazioni di boot comincia a scandire il contenuto
di  tutto  il  disco  rigido  alla  ricerca del file rimasto
"aperto"   per  poterlo  chiudere  (l'operazione  si  chiama
"validazione").  La ricerca si puo' concludere in tre modi:
1)  In  condizioni  normali,  il file viene chiuso e da quel
momento in poi l'hard disk ritorna a funzionare normalmente.
2)  Se vengono scoperti due file "mischiati" tra loro (cioe'
con  almeno un settore che risulta appartenere ad entrambi),
viene  segnalato  l'errore  "key  already set" e il disco e'
lasciato  protetto  in  scrittura.   Non  e'  detto  che  il
problema  sia  stato  causato  proprio  dall'evento  che  ha
avviato  la  procedura  di  validazione; magari l'errore era
stato  fatto  mesi prima e la validazione l'ha semplicemente
rivelato.  Per sbloccare l'hard disk, NON usare il programma
diskdoctor  fornito  col  sistema  (e'  stato documentato un
grave difetto di funzionamento che lo rende inaffidabile) ma
Disksalv, Quarterback tools o altri programmi di recupero.
3)  Se  la  struttura di un file e' profondamente corrotta e
l'hard  disk non era stato partizionato e formattato con una
delle  ultime  versioni  del  Workbench (e quindi la sua RDB
contiene   una  versione  vecchissima  del  fastfilesystem),
l'Amiga  segnala  un  errore  di sistema o comunque inibisce
l'accesso  al  disco.  Se si conosce il nome esatto del file
balordo,  il  problema  oltre  che con il solito Disksalv si
risolve   piu'   rapidamente   col  programma  "detache"  di
Sebastiano Vigna, reperibile nel pubblico dominio


Main Previous Next