Altri articoli sul numero 81

Antonio Di Giandomenico chiede se e' possibile collegare due
hard disk IDE e un CD-ROM al suo A1200, tenendo presente che
eventuali  problemi  di  spazio  non si pongono in quanto e'
deciso all'acquisto di un tower Infinitiv della Micronik.
Con  il  mobile tower si risolvono i problemi principali dei
montaggi  di  hard  disk multipli sull'A1200:  alloggiamento
meccanico e alimentazione.
L'interfacciamento   elettrico   richiede   poi  il  cavetto
sdoppiatore  di canale per dispositivi ATAPI disponibile per
la  versione  registrata  dell'atapi.device di Oliver Kastl,
oppure  acquistando  il  kit  tedesco  VOB (non importato in
Italia).   La  prima  versione  del  kit  VOB  (che dovrebbe
aumentare   anche   la   velocita'   dell'hard   disk)   era
incompatibile   con   la   maggior   parte  dei  lettori  CD
dell'ultima  generazione,  ma  la  versione attuale dovrebbe
aver superato questo limite.  Anche gli autori del pacchetto
CD++  stanno  sviluppando  una  soluzione  analoga,  che  in
definitiva  si  riduce  ad un semplice circuito per impedire
che  il  segnale di interrupt generato dalle periferiche sul
canale  primario  possa raggiungere le periferiche collegate
al  canale  secondario  (e  viceversa);  entrambi  i segnali
devono  pero'  arrivare al contatto di interrupt del pettine
originale di Amiga.
Con  lo sdoppiatore di bus e' possibile collegare fino a due
hard  disk  sul  canale  primario e uno o due lettori CD sul
canale secondario; per ciascun canale si dovranno spostare i
jumper  master-slave delle periferiche in modo opportuno (il
primo  hard disk del canale primario come "master con slave"
e il secondo come "slave"; il primo CD del canale secondario
come  "master"  e il secondo come "slave").  Sfortunatamente
non  tutti  gli  hard  disk  o  lettori CD supportano questa
configurazione,  ed  inoltre  i cavi devono essere tenuti di
lunghezza   inferiore   al   normale.    Per  questo  motivo
consigliamo   se   possibile  di  evitare  l'acquisto  dello
sdoppiatore  e sostituire la coppia di hard disk con un solo
disco  di maggiore capacita', eventualmente partizionato per
ospitare  dati e applicazioni degli emulatori, come vorrebbe
fare Antonio.
Per  lo scambio di dati tra computer Amiga e IBM compatibili
e' invece decisamente preferibile l'acquisto di un hard disk
SCSI  o  meglio  di  uno  ZIP  in versione SCSI corredato di
convertitore  "parallel to SCSI" per il PC (sono prodotti da
Trantor Systems e commercializzati da NEC).


Main Previous Next