Altri articoli sul numero 80

Massimo   Campanale   chiede   che   valore  deve  avere  il
potenziometro  da  usare  nel  joypad  che  vuole costruirsi
ispirandosi alla piedinatura della porta joystick pubblicata
sul   numero  75.   Il  funzionamento  dei  joypad  CD32  ha
incuriosito  anche  altri  lettori,  che vorrebbero adattare
all'Amiga i joypad gia' in loro possesso.
Se  ci si accontenta di emulare il funzionamento del normale
joystick  non  ci  sono  particolari  problemi da risolvere,
visto  che  tutti  i  joypad  in  commercio  usano  semplici
pulsanti.    Per  il  collegamento  ad  Amiga  l'elettronica
originale  dev'essere rimossa, e poi uno dei due contatti di
ciascun pulsante di direzione o di fuoco andra' collegato al
corrispondente  piedino della porta joystick.  Infine, tutti
i  contatti  rimasti  liberi  andranno  collegati  insieme e
portati  al  piedino  di massa.  In questo modo e' possibile
utilizzare  tutti  i  giochi  comandabili  da  joystick,  ma
pochissimi  sono  in  grado  di riconoscere la pressione del
secondo  e  terzo  pulsante  fire.   Alcuni suggerimenti per
risolvere il problema sono gia' stati dati nei numeri scorsi
della  rivista  a  proposito  dei joystick a due pulsanti di
fuoco.
Il  joypad  CD32  vero  e  proprio invece utilizza uno shift
register  a 8 bit contornato da un po' di logica per inviare
all'Amiga  le  informazioni  sullo  stato  dei vari pulsanti
codificandole  in  un  flusso  di  dati  seriali sulla linea
FIRE0,  e  quindi il gioco deve essere scritto appositamente
per  supportare  questa  periferica.  I joypad delle console
piu'  recenti  utilizzano  un  protocollo  di  comunicazione
completamente  diverso (piu' simile a quello usato dai mouse
seriali),  percio'  non  si possono convertire facilmente in
joypad CD32.
Nessun  joypad  contiene potenziometri, che sono prerogativa
delle paddle e dei joystick per PC.


Main Previous Next