Altri articoli sul numero 78

Marco  Mognetti ha costruito un digitalizzatore audio in kit
della  GPE, ottenedno una buona fedelta' di campionamento ma
verificando  che  non  e' possibile sfruttare l'intera gamma
dinamica  consentita  dagli  8 bit:  aumentando il volume di
registrazione  sopra  ad  un  certo livello, la forma d'onda
campionata  si  distorce  (il  termine  tecnico per indicare
l'appiattimento   dei   picchi   e'   "saturazione")   e  la
rappresentazione  grafica all'interno dei programmi come MED
mostra  che  non si riescono mai a raggiungere i valori piu'
bassi e piu' alti.
Marco  non  allega  una  copia  dello  schema elettrico, che
permetterebbe   di   indicare   le  eventuali  modifiche  da
apportare,  ma  dall'elenco  dei  componenti  utilizzati (un
digitalizzatore  ADC0804  e due amplificatori LF351 e LM386)
e'  possibile  ipotizzare  che  il  problema  dipenda  dalla
saturazione  degli  stadi  di  filtro e amplificazione posti
davanti all'ingresso del difgitalizzatore.
Le cause possono essere parecchie:  tolleranze eccessive dei
componenti  che  provocano  un'errata  polarizzazione  degli
amplificatori   operazionali   (sugli   ingressi  dev'essere
misurata   una   tensione   pari   a   meta'  di  quella  di
alimentazione);  oppure  tensione  di  alimentazione  troppo
bassa  (la  resistenza di protezione sulla linea a +5V della
porta  parallela  interna  all'A1200 per qualch motivo ha un
valore  troppo  alto:  si puo' passare ad un alimentazione a
pile, alimentando il circuito ad un massimo di +5.5 volt); o
infine carenze dei chip utilizzati.  LF351 e LM386 sono chip
affidabili,  economici  e facilmente reperibili:  ma sono di
vecchia  concezione, e il segnale generato dalle loro uscite
non  puo'  coprire  l'intera  escursione  tra  0  volt  e la
tensione di alimentazione.
Analog  Devices  e  Linear  Technologies  hanno recentemente
realizzato  con uno speciale processo CMOS amplificatori che
sono  sostanzialmente  equivalenti  a quelli tradizionali ma
non  hanno  piu' questa limitazione sulle tensioni di uscita
(una  caratteristica  che  sino  a  pochi  anni  fa sembrava
addirittura impossibile da ottenere).  Purtroppo sono un po'
piu' costosi e poco reperibili.


Main Previous Next