Altri articoli sul numero 69
 Articoli sullo stesso argomento

Alessandro  Livi  non e' riuscito ad installare il Kickstart
3.1  nel  suo  A3000:   con le nuove ROM, non parte.  Chiede
dove  puo'  reperire  il "ROM tower", adattatore che ritiene
necessario per completare l'installazione.

L'aggiornamento  del  Kickstart  e' un'operazione abbastanza
semplice su qualsiasi Amiga e non dovrebbe bloccare il boot:
sono  piu'  frequenti  i  problemi dopo il boot, dovuti alla
presenza  su  hard  disk  di vecchie librerie e software per
versioni   precedenti   del   Kickstart.   Pero',  nel  caso
particolare  di A3000, poiche' il Kickstart 3.1 contiene una
nuova  scsi.device  potrebbero manifestarsi incompatibilita'
(spia  di  attivita'  SCSI  accesa e blocco del sistema) con
qualche  periferica  SCSI  difettosa  o mal configurata.  In
questo  caso  basta rimontare le ROM vecchie, cambiare i bit
della  battmem  che  controllano  la  SCSI  e  ritentare  la
sostituzione.

Molti  "apprendisti  tecnici"  vengono beffati dal fatto che
quasi  tutti  gli esemplari di A3000 (a differenza di A4000)
non possono funzionare sotto 3.1 quando la scheda degli slot
non  e' nella sua sede:  il boot e' possibile affidabilmente
solo  sotto  1.3,  cioe'  con  le  ROM originali, perche' la
daughterboard   contiene   una   resistenza   necessaria  al
funzionamento di un circuito usato solo sotto Kickstart 2.04
e successivi.

A  parte  questo trabocchetto, l'installazione delle ROM 3.1
su  A3000  si  fa  esattamente come sugli altri modelli:  si
sfilano  dagli  zoccoli  le due ROM originali (osservando la
posizione  della tacca di orientamento) e si infilano quelle
nuove  nello  stesso  verso.   Eventuali  zoccoli  vuoti non
servono  per  il  Kickstart  3.1 e vanno lasciati come sono.
Scambiando  le  ROM  tra  di  loro  non  si  rompe nulla, ma
semplicemente  Amiga non da' segni di vita; si bruciano solo
inserendole nel verso opposto.

Il  ROM  tower, se necessario, e' gia' presente nel computer
per  accogliere  le  ROM  originali.  L'unico caso in cui va
costruito  riguarda  gli  esemplari della preserie, campioni
fuori  commercio  riservati  agli sviluppatori o considerati
materiale promozionale (macchine da vetrina) per i Commodore
Point  che  ne  avevano fatto richiesta.  Al posto delle ROM
montano  una  coppia  di  EPROM  (i  chip con la finestrella
trasparente) di marca Intel, con etichetta identificativa di
solito scritta a mano.  Purtroppo il ROM tower e' reperibile
in   commercio  solo  di  recupero  (presso  qualche  centro
assistenza),  perche'  gli  Amiga  3000 che ne hanno bisogno
sono pochissimi e comunque non erano assolutamente destinati
alla vendita.


Main Previous Next