Altri articoli sul numero 68

La gestione della tastiera sembra ancora avvolta da parecchi
misteri,  almeno  a  giudicare dalle richieste.  La cosa che
suscita   piu'  curiosita'  e'  il  motivo  per  cui  alcuni
programmi  riconoscono  tutti i tasti, mentre altri sembrano
avere un'idea personale sulla disposizione dei simboli (come
le  parentesi  quadre).   Questo  dipende  dal  fatto  che i
programmi  possono lasciar gestire la mappa dei caratteri da
AmigaOS  (che si basa sulla scelta fatta nella sezione Input
del  cassetto  Preferences),  ma  possono  anche fare da se'
decidendo  come  assegnare i tasti.  Un esempio di programma
di  questo  tipo e' A-MAX 2.x, dove l'unica disposizione dei
tasti emulata e' quella della tastiera americana.

Il   comando   setmap  serviva  nelle  vecchie  versioni  di
Workbench, e normalmente non c'e' piu' motivo di usarlo.


Main Previous Next