Altri articoli sul numero 68
 Articoli sullo stesso argomento

Benedetto  Diana chiede come si puo' collegare il CD32 ad un
monitor  RGB.  Tutti i segnali della porta RGB a 23 pin sono
disponibili  sul  pettine  di  espansione  posteriore, ma il
connettore  necessario  (un  modello  tipo  MCA  a  182 pin,
prodotto  anche  da  AMP) e' in vendita al dettaglio solo in
Inghilterra.   Tuttavia  le motherboard CD32 prodotte finora
riportano  i  segnali necessari al funzionamento dei monitor
RGB e dei genlock in un punto molto accessibile:  la fila di
dieci  piazzole  marchiata TP9 tra l'oscillatore al quarzo e
il  pettine  di  espansione,  disposta  perpendicolarmente a
quest'ultimo.

La  tabella  1  riassume  i  segnali disponibili su TP9 e le
connessioni   da   fare   per  collegare  alle  piazzole  un
connettore  RGB  a 23 piedini stile Amiga o una femmina a 15
piedini per monitor multiscan.  I segnali non elencati nella
colonna  relativa  al  connettore  a  15 pin servono solo ai
genlock.   Se  a  monitor  RGB  collegato il CD32 non parte,
potrebbe   essere  necessario  il  circuito  di  buffer  sui
sincronismi descritto sui numeri 38 e 56 di Amiga Magazine.

Volendo  portare  anche  le  tensioni  di  alimentazione sul
connettore a 23 pin (per alimentare un adattatore da 23 a 15
pin esterno), si possono recuperare i +12V seguendo la pista
collegata al pin 178 del pettine posteriore, e i +5V dal pin
14  del chip SN74F00; vanno collegati rispettivamente ai pin
22 e 23 della presa RGB.  Sarebbe meglio inserire in serie a
ciascuna  delle  linee  di alimentazione un microfusibile da
315mA circa.

Chiaramente  e' una modifica non supportata da Commodore, da
eseguire   a   proprio   rischio   e  pericolo  controllando
accuratamente il lavoro con un tester.

I  segnali  portati  al  connettore  RGB non sono quelli che
alimentano  le uscite video del CD32, ma quelli generati dai
chip   custom:    quindi,   non   e'  possibile  usarli  per
visualizzare  i  filmati  MPEG  decodificati dall'espansione
FMV.   Per soddisfare quest'esigenza bisogna prendere le tre
linee  R,  G  e  B  da  punti  un  po'  piu'  scomodi  della
motherboard   (sempre   per   non   sciupare  il  connettore
posteriore),  e  precisamente  dalle piste che fanno capo ai
piedini  2, 4 e 5 dell'integrato CD4066 (switch video CMOS);
un  rapido  controllo del pettine posteriore mostra che sono
connesse ai contatti 163, 165 e 167 rispettivamente.


Main Previous Next