Altri articoli sul numero 63
 Articoli sullo stesso argomento

La  porta PCMCIA di A1200 e A600 e' controllata dai registri
del  chip custom Gayle, che redirige sullo slot PCMCIA tutti
gli  accessi  agli indirizzi compresi tra $600000 e $9FFFFF,
$A00000  e  $A1FFFF, $A20000 e $A3FFFF:  i primi due blocchi
servono  alle  schede  di espansione RAM, mentre nell'ultimo
appaiono  i  registri  dei controller per hard disk o CD-ROM
PCMCIA.  Il primo insieme di indirizzi coincide anche con la
zona  utilizzata  dalle  espansioni di memoria da 6 o 8Mb da
inserire  nello slot sotto il 1200:  installando 8Mb di Fast
RAM  si otterrebbe una collisione con conseguente blocco del
computer.

Per  evitarlo,  il  Kickstart  durante  il boot controlla se
esiste  della  RAM  a  32  bit tra $600000 e $9FFFFF:  se la
risposta   e'   affermativa,  setta  un  bit  di  Gayle  che
disabilita   l'interfaccia  PCMCIA  convogliando  tutti  gli
accessi  verso  lo  slot  interno.   La  disabilitazione  e'
totale, quindi anche gli gli indirizzi tra $A20000 e $A3FFFF
non  vengono piu' rediretti sulla porta PCMCIA:  l'hard disk
o CD-ROM PCMCIA cessano di funzionare, come se fossero stati
sfilati dallo slot.

Non  resta  che  limitarsi ad espandere il 1200 con soli 4Mb
massimi  di  Fast  RAM a 32 bit, oppure acquistare una delle
tante  schede  acceleratrici  68030  che  tramite  un jumper
possono  rimappare  tutta o parte della Fast RAM fuori dalla
zona  $600000-$9FFFFF.   Infatti,  nella mappa di memoria di
A1200,  Commodore  ha  definito  una  zona  autoconfigurante
ausiliaria   di   512Mb  non  presente  su  A500  e  A600  e
accessibile   solo   dai   processori   68020  "completi"  o
superiori.


Main Previous Next