Altri articoli sul numero 61
 Articoli sullo stesso argomento

I  terminatori  sono  sempre  la  spina  nel  fianco  di chi
installa  periferiche  SCSI,  anche  perche'  non esiste una
soluzione  valida  per  tutti  i  casi.  Questo non deve far
pensare  che  l'installazione  di  un  hard  disk, unita' di
backup  o  CD-ROM  sia un'impresa titanica:  di solito tutto
funziona subito correttamente, pero' nei rari casi in cui si
verifica un problema puo' essere necessaria molta fatica per
risolverlo, a differenza degli hard disk AT-BUS.

Per  gli  hard  disk  IDE  non resta che provare rapidamente
tutte  le  combinazioni dei tre o quattro jumper di ciascuna
unita':   se  nessuna  funziona, l'accoppiamento non si puo'
fare.   Nel  caso SCSI invece i problemi si manifestano come
subdoli  blocchi  di  sistema, errori di lettura e scrittura
apparentemente  casuali, malfunzionamento con certe versioni
di Kickstart mentre altre funzionano bene.

E'  quasi impossibile avere problemi se sono installate solo
una  o  due  periferiche  (purche'  non siano di marca IBM),
mentre  con quattro o piu' bisogna stare molto attenti anche
a  numero, qualita' e lunghezza dei cavetti di collegamento.
Ogni  ulteriore  acquisto  va provato attentamente, ed e' il
caso di pensare seriamente a rimpiazzare l'eventuale miriade
di hard disk piccoli con uno solo grosso.

La  prima  cosa  che  tutti consigliano di verificare sono i
terminatori,  oggetti tutt'ora misteriosi per molti lettori.
Poiche'  un'immagine  vale piu' di 100 parole, nelle foto di
questa   pagina   sono   visibili  quasi  tutti  i  tipi  di
terminatori   esistenti.    Quello   piu'   grosso  con  due
connettori SCSI e' un terminatore SCSI-1 esterno, da fissare
sui  cavi  che  portano  ai  cabinet.   A  fianco un moderno
terminatore esterno SCSI-2 attivo, che non e' passante ed ha
corpo metallico; anche in questo caso il connettore vieta il
montaggio  alla rovescia.  Gli altri tipi sono i terminatori
interni,  usati sulla scheda della periferica:  di solito si
usano  le  piccole  reti  SIL a 8 piedini (un terminatore e'
costituito  da  un  gruppo  di tre reti), ma su certi vecchi
hard  disk  si  puo'  trovare un solo terminatore che sembra
quasi   un   circuito  integrato  (grigio  nella  foto).   I
terminatori interni hanno una polarita' indicata da pallini,
quadratini,  scritte  o  altri  segni sul loro corpo e sulla
scheda.

Le  periferiche  esterne  per  il Macintosh non hanno mai il
terminatore  interno;  se  necessario  bisogna  metterne uno
esterno.


Main Previous Next