Altri articoli sul numero 56
 Articoli sullo stesso argomento

La  facilita'  con cui Amiga si collega alle apparecchiature
video  e'  ormai proverbiale, eppure e' possibile incontrare
difficolta' anche solo per videoregistrare l'uscita video di
Amiga.   I  piu'  fortunati sono i possessori di A600, CDTV,
A1200 e CD32:  l'uscita PAL di questi modelli e' di qualita'
eccellente  (soprattutto  A1200  e  CD32), e basta un comune
cavetto da RCA a SCART.  Naturalmente per registrare bisogna
"sintonizzare"   il   VCR   sull'ingresso  ausiliario  SCART
(indicato come AU, o a volte 0).

Il cavetto si puo' costruire con facilita' servendosi di uno
spezzone  di cavo coassiale esclusivamente di tipo RG59.  La
calza  schermante  va  collegata  da un lato al pin 17 della
spina SCART, e dall'altro al contatto esterno dello spinotto
RCA;  il conduttore centrale si collega da un lato al pin 20
SCART  e  dall'altro al centrale dello spinotto.  Poiche' il
cavo  RG59 ha diametro notevole, lo spinotto RCA deve essere
del tipo "HI-FI" metallico con guidacavo a molla di diametro
maggiorato;   esistono  vari  tipi  di  RG59,  piu'  o  meno
flessibili.   Il  cavo Amiga-SCART che si usa per il monitor
di solito non va bene, ma un tentativo non causa danni.

Per  gli  altri  modelli  di  Amiga  le  cose non sono cosi'
facili.   Una soluzione economica e' il vecchio "modulatore"
A520,  che  funziona  anche  con  A4000.   Tuttavia  oltre a
generare  colori  sporchi  e  sfasati  rispetto  ai contorni
quando  si  visualizza  la  sua  uscita  su  una  TV, spesso
tentando  di  registrare  il segnale PAL prodotto si ottiene
una riproduzione in bianco e nero.

L'unica  soluzione  valida  e'  purtroppo  l'acquisto  di un
genlock,  che  anche se sovrabbondante per questa necessita'
garantisce    una    qualita'    dell'immagine    quantomeno
soddisfacente.


Main Previous Next