Altri articoli sul numero 55
 Articoli sullo stesso argomento

Molti  di  coloro che avevano acquistato un Amiga 3000 hanno
resistito  alla  tentazione  degli  AGA,  e anzi scrivono di
essere   intenzionati   ad  espanderlo  approfittando  della
recente apparizione di un buon numero di schede Zorro3.

L'A3000   e'  ancora  ben  supportato,  ma  ovviamente  meno
dell'anno  scorso.   In particolare sono diventate difficili
da trovare le schede acceleratrici con 68040 (per il modello
Tower  non  c'e'  problema, visto che accetta anche molte di
quelle per A4000) e le RAM ZIP static column:  e' il caso di
affrettarsi  a comperarle.  Le differenze tra le versioni di
motherboard  di  A3000  sono  trascurabili:   ad esempio, in
alcune  le ROM sono sopra una schedina adattatrice mentre in
altre sono direttamente negli zoccoli della motherboard.  In
ogni  caso  le  ROM 2.04 o 2.05 vanno montate al posto delle
ROM  originali  zoccolate,  e  anche  i  chip custom possono
essere aggiornati con facilita'.

Se  si  verificano blocchi del bus SCSI (spia accesa e Amiga
bloccato)  durante  l'accesso ad alcune periferiche, si puo'
aggiornare   il   chip   controller  WD33C93A-PL  all'ultima
revisione, che e' la -08 (non PROTO).  Non c'e' altro motivo
per   sostituire  quel  chip,  e  la  sostituzione  e'  solo
l'estrema  soluzione da tentare dopo aver provato a cambiare
cavi, terminatori, e il diodo sulla motherboard che alimenta
la linea SCSI "TermPower".

Le  RAM  "page"  NON  supportano  il  modo  "page detect", a
differenza  delle "static column"; cio' e' stato spiegato in
dettaglio su Amiga Magazine numero 37.

Come  e'  noto  a chi ha acquistato una scheda acceleratrice
per A3000, la revisione di Ramsey e Dmac montata sugli A3000
non  e'  in  grado di garantire un corretto accesso alla RAM
nel  modo "page detect", che sfortunatamente e' attivato dal
kickstart  2.04  se e' presente un processore 68040 e le RAM
sono di tipo static column.

La  soluzione fin'adesso consisteva nell'inserire una RAM di
tipo  page,  affinche' il page detect resti disabilitato, ma
cosi' facendo si perde anche la possibilita' di fare accessi
burst tra acceleratrice e motherboard.

Ora  invece  e'  possibile  aggiornare Dmac alla revisione D
(codice  390537-04), con notevole miglioramento dei tempi di
accesso  del  68040 alla Fast RAM su motherboard (sempre che
sia   del   tipo   static   column)   e   un  impercettibile
miglioramento  delle  prestazioni  dell'hard disk (col nuovo
Dmac tutti i trasferimenti possono avvenire a 32 bit).

Ramsey  e Dmac sono sostituibili solo in coppia perche' sono
in  pratica  le  due  meta' di uno stesso chip, quindi anche
Ramsey  deve essere aggiornato (alla revisione G).  Il nuovo
Ramsey  ha un bit non documentato che serve ad eliminare uno
stato  di  attesa  se le RAM sono da 60 nanosecondi.  Questo
modo,   ribattezzato   "skip",   non   essendo   documentato
ovviamente  non  e'  ufficialmente  supportato  da Commodore
(forse   perche'  non  funziona  perfettamente),  ma  alcuni
programmi di pubblico dominio lo possono attivare.

L'aggiornamento  del  SuperBuster  e' quasi d'obbligo usando
schede  Zorro  3:   come  spiegato  sul numero di ottobre di
Amiga  Magazine  la revisione H supporta il DMA a 32 bit tra
scheda Zorro 3 e motherboard, mentre la K (codice 390537-11)
elimina  una  restrizione  sui  cicli  di  bus e corregge un
problema  di  DMA  Zorro 2 che si puo' manifestare in alcuni
A3000 usando la scheda GVP "PhonePak" con software 1.0.


Main Previous Next