Altri articoli sul numero 55
 Articoli sullo stesso argomento

Gia'  nei numeri scorsi di questa rubrica e' stato accennato
come  installare  un  hard  disk  da  3.5 pollici a spessore
ribassato  (1  pollice).  Roberto Giuffre' ci ha spedito una
lettera per spiegare come ha fatto:

"Per  fare  il  cavetto  dell'hard  disk  ho  adoperato  una
piattina  a  44  poli  passo  1.27  (per  hard  disk  2.5'')
piuttosto  lunga della Cabletronix, alla quale ho (dopo aver
tolto  un  connettore)  separato  con  un  tagliabalsa  i 44
conduttori,  tagliato gli ultimi quattro di alimentazione, e
innestato  tutti  quei  "filini"  in un connettore a 40 poli
femmina  passo  2.54 (AT-IDE).  Tutto ha funzionato al primo
colpo  dopo  che  ho preso l'alimentazione dal drive, ma per
poter richiudere ho dovuto tagliare una parte del lamierino,
su  cui  ho  appoggiato  l'hard  disk che ho messo dentro un
involucro antistatico (quello con cui mi e' stato venduto) e
sopra a un pezzo di cartoncino sottile".

Questo  procedimento  e'  sostanzialmente corretto:  come si
puo'  notare,  e' un'operazione moderatamente impegnativa da
tentare  solo  se si ha un po' di esperienza.  La parte piu'
difficile  e'  la  preparazione  del cavo, perche' un errore
sarebbe  fatale.   I  fili del cavo piatto non vanno saldati
sul  connettore,  spellati  o crimpati tutti assieme come si
farebbe  di  solito.   Vanno  invece  infilati  uno  ad  uno
aiutandosi con un cacciavite in modo che il contatto a V del
connettore tagli l'isolante.

L'alimentazione   dell'hard   disk   si   ricava  facilmente
realizzando  un  cavetto  con  connettori  femmina  a 4 poli
standard  alle  estremita' e un connettore maschio a quattro
poli  al  centro che andra' innestato sul cavetto originale;
naturalmente  e'  importantissimo  rispettare  le polarita'.
Sia  il  cavo  da  44  a  40  poli che quello "splitter" per
l'alimentazione si trovano anche gia' fatti in commercio.

Il  supporto  per  l'hard  disk  da  2.5'' va rimosso, e nel
tagliare  il  lamierino  di  schermatura  bisogna piegarlo o
coprirlo  con  nastro adesivo telato in modo che non restino
bordi taglienti.  In questo modo si puo' evitare di chiudere
la  meccanica  in  una  busta  antistatica  (che ostacola il
raffreddamento),  e  basta  fissare  il  pezzo di cartoncino
(ritagliato   in   misura   esatta)   sopra  all'elettronica
dell'hard  disk  con  un  nastro adesivo telato, per evitare
cortocircuiti.   Si  puo'  completare l'opera disponendo due
strisce  di gomma autoadesiva (EPDM) nei punti in cui l'hard
disk  si  appoggia  alla  motherboard  e  al  coperchio, per
amortizzare gli urti.

Gli  hard disk da 3.5'' sono meno robusti di quelli da 2.5''
(in  compenso spesso sono piu' veloci) e questo montaggio di
fortuna   non   contribuisce   ad   aumentare  la  solidita'
dell'insieme:   durante  il  trasporto  bisogna  fare  molta
attenzione.

In alternativa e' possibile montare l'hard disk al posto del
floppy  drive,  che  andra' inserito in una scatola a parte.
Cosi'  facendo  si  possono usare hard disk un po' piu' alti
(ma comunque non quelli ad altezza piena) e non c'e' bisogno
di tagliare lo schermo di lamierino di A1200; lo sportellino
posteriore  si puo' usare per inserire un connettore da cavo
piatto  che  consenta  di  separare  il floppy dall'A1200 se
necessario.


Main Previous Next