Altri articoli sul numero 50
 Articoli sullo stesso argomento

Il  signor  Sandro Bellandi di Bologna ha un problema comune
tra  coloro  che  utilizzano  uno  scanner:  poiche' esso si
connette alla porta parallela, ogni volta che desidera usare
la  stampante  deve  commutare  i cavi.  Naturalmente non e'
possibile  farlo  a  computer  acceso,  quindi  per  evitare
continui   spegnimenti   e  usura  dei  connettori  conviene
utilizzare un "data switch".

Non  tutti  sono  uguali;  quelli  elettronici  sono  i piu'
sicuri,   ma  talvolta  sono  previsti  per  collegare  solo
stampanti e interferiscono con il funzionamento di scanner e
digitalizzatori.   Se le uscite sono di tipo monodirezionale
possono addirittura danneggiarli.

Quelli   meccanici   sono   di   due   tipi:   generici  con
commutazione  di  tutti i 25 conduttori oppure specifici per
stampanti,  con  i contatti di massa sempre collegati.  Solo
nel   secondo   caso  si  puo'  azionare  con  sicurezza  il
commutatore  ad  Amiga  acceso,  perche'  il  riferimento di
tensione  resta  sempre uguale per tutti gli apparecchi.  In
caso  contrario,  nella  migliore  delle  ipotesi  sara'  la
schermatura  dei  cavi  a  svolgere  il  ruolo  improprio di
conduttore  di  massa  durante  la  commutazione, mettendo a
repentaglio l'incolumita' di Amiga e periferiche.

Si  possono  causare danni anche se distrattamente si lancia
il  programma  di  gestione  dello scanner o digitalizzatore
mentre  e'  connessa  la  stampante, e viceversa.  Quando la
porta  parallela  non  e'  in uso, la maggior parte dei suoi
segnali e' commutata in ingresso.

Il  pin 14 del connettore porta la tensione di alimentazione
di   5V.    In   alcuni   commutatori  per  stampante  viene
cortocircuitato con i piedini di massa impedendo il regolare
funzionamento  dei  digitalizzatori  autoalimentati,  mentre
andrebbe commutato come gli altri di segnale.

Modificare  un  commutatore  a  25  vie generico in modo che
almeno  un piedino di massa sia sempre collegato ad entrambe
le   uscite  e'  particolarmente  semplice:   basta  saldare
insieme  con  un  filo  i  pin  18,19,20,21,22  di  tutti  i
connettori.

Le  carrozzerie di tutte le periferiche devono sempre essere
equipotenziali,  anche  per garantire che le schermature dei
cavi   svolgano  correttamente  la  loro  funzione.   Questa
condizione   e'   soddisfatta   per   esempio  se  tutte  le
periferiche  vengono  alimentate da una striscia di prese di
sicurezza.   In  questo  modo, anche se l'impianto elettrico
non  e'  dotato  di messa a terra, le carcasse metalliche di
Amiga   e  periferiche  risultano  elettricamente  collegate
insieme.

Esistono  molte  alternative  al  semplice commutatore sulla
porta  parallela.  La migliore consiste nell'acquisto di una
delle  tante  schede  multiporta,  in  modo  da  lasciare la
stampante   permanentemente  collegata  alla  seconda  porta
parallela; per A500 ed A2000 c'e' anche un semplice progetto
di  pubblico  dominio.   Altrimenti, se si puo' tollerare un
rallentamento  della  velocita'  di  stampa grafica, si puo'
dotare la stampante di interfaccia seriale RS232.  Infine si
puo'  utilizzare  uno scanner SCSI, ma visto il costo e' una
possibilita' riservata a pochi.


Main Previous Next