Altri articoli sul numero 49

La  ventola  estrae l'aria dal computer invece che soffiarla
all'interno  per  evitare la formazione entro il contenitore
di  zone  di  aria  calda  stagnante  e  perche'  e' proprio
nell'alimentatore, da dove viene subito espulsa all'esterno,
che  l'aria  si scalda di piu'.  Fino a poco tempo fa non ci
si  poneva  il problema della rumorosita', e purtroppo sugli
Amiga  sono  installate  ventole  rumorosissime  che vengono
sopportate  a  stento  da  persone  con  udito  normale.  Il
problema  e'  particolarmente  grave negli hard disk esterni
per  A500  come  i  GVP  e  l'A590,  a causa della posizione
orizzontale.

Il  primo  tentativo  da  compiere  per  ridurre  il  rumore
consiste  nell'abbassare  la tensione di alimentazione della
ventola  in  modo da ridurre la velocita' di rotazione delle
pale, diminuendo di pari passo la portata d'aria.  Se l'hard
disk  contenuto  nell'A590  non  scalda molto, o se l'A2000,
A3000  o  A4000  non  e' troppo pieno di schede, una modesta
riduzione  della portata d'aria non da' problemi soprattutto
in  climi non troppo caldi.  In figura e' indicato il metodo
piu'  semplice per farlo:  ogni diodo al silicio provoca una
caduta di tensione di 0,7 volt circa.

PAPST  basandosi  su  questo principio produce una celebre e
facilmente   reperibile   serie   di   ventole  a  velocita'
variabile.   Come  si  puo' notare in figura, queste ventole
hanno tre fili:  quello in piu' va connesso ad un sensore di
temperatura  (NTC  100  Kiloohm)  da mettere nel mezzo della
corrente  d'aria,  cosi'  la  velocita'  di  rotazione viene
tenuta al minimo e alzata solo se e' necessario.

Per  la  dimensione di 80 millimetri di lato usata su A2000,
A3000  ed A4000 sono disponibili i modelli 8412GV , 8312MV ,
8412GMV  ,  8412GLV  .  L'elenco e' in ordine decrescente di
potenza  (maggiore  potenza  significa  piu'  rumore).  Alla
normale  velocita'  di  rotazione  il modello 8412GLV genera
appena  10dB(A)  di  rumore,  all'estremo  opposto 8412GV al
massimo  muove  addirittura  56  metri  cubi  d'aria all'ora
(quasi quattro volte la potenza della ventola originale), ed
e'  in  grado  di  raffreddare agevolmente un Amiga pieno di
schede.  Esistono anche due modelli a velocita' fissa, 8412L
(silenzioso)  e  8412  (di  elevata potenza).  Ovviamente il
costo di queste ventole e' decisamente alto.

Questi bassissimi livelli di rumore si riferiscono alla sola
ventola (per esempio quando e' tenuta in mano) non al rumore
complessivo  dovuto anche alla vibrazione del contenitore su
cui  la ventola e' fissata.  Se si impedisce alla ventola di
far  vibrare le lamiere o la plastica dell'Amiga, si ottiene
una  notevole riduzione del rumore.  A questo scopo esistono
degli  speciali chiodini di gomma da sostituire alle viti di
fissaggio,   che   mantenendo  la  ventola  ad  un  paio  di
millimetri   dalla   lamiera   realizzano   un'accoppiamento
elastico  perfetto.  Esiste anche un nastro adesivo spugnoso
speciale efficace nello smorzare le vibrazioni.

Nel  caso  dell'A590,  dove  i  fori  di  fissaggio non sono
passanti,  si  possono ad esempio utilizzare distanziatori a
corpo  esagonale  lasciando allentate le viti che fissano la
ventola  ai  distanziatori.   Per  garantire la circolazione
dell'aria  e' necessario applicare del nastro adesivo telato
tutto  intorno  alla ventola in modo da creare una specie di
camera  tra  essa  e  il  coperchio.   Nel fare cio' bisogna
evitare   di  far  aderire  l'adesivo  anche  al  coperchio,
altrimenti si ripristina un accoppiamento rigido.

Oltre  che per le dimensioni e la tensione di alimentazione,
le  ventole si distinguono anche per la portata di aria e la
rumorosita', di cui bisogna accertarsi prima dell'acquisto.

Purtroppo PAPST non produce ventole da 40 millimetri di lato
come  e'  necessario  per  A590 quindi riuscire a trovare un
modello  silenzioso  era  difficile, anche perche' non erano
reperibili  in Italia altre marche che dichiarano il livello
di rumore emesso.  Ora la situazione e' cambiata e da alcuni
mesi miniventole silenziose sono disponibili presso i negozi
piu'  forniti ; per esempio Micronel (i distributori sono RS
Components  e  Distrelec)  produce  due  modelli di rumore e
potenza   differenti.    Quello   silenzioso  ha  il  codice
Distrelec 390634 e produce solo 14 dB(A).


Main Previous Next