Altri articoli sul numero 49
 Articoli sullo stesso argomento

Negli Amiga 3000 e 4000 oltre ai famosi chip grafici c'e' un
altro  chip custom, Super Buster, che come un semaforo ad un
incrocio  regola l'uso del bus Zorro 3 da parte delle schede
per impedire che si intralcino a vicenda.  Il nome Buster e'
la  contrazione  del  termine  "BUS arbiter", ed e' definito
"super" per distinguerlo da Buster presente su A2000B.

Super  Buster  per  svolgere  questo compito aziona un certo
numero di segnali di controllo secondo sequenze fisse, dette
"fasi  del BUS".  Praticamente, ciascuna scheda comunica con
una  certa  sequenza  a Super Buster che desidera trasferire
dati e in che modo desidera farlo, e Super Buster (quando e'
il momento opportuno) risponde con un altra sequenza che da'
il  consenso  e  segnala  il  modo di trasferimento dei dati
autorizzato.

Con  questa  tecnica, per aumentare il numero di modi in cui
e'  possibile trasferire i dati basta aumentare il numero di
fasi  che  Super  Buster  e'  in  grado  di  comprendere,  e
ovviamente  avere  una scheda che usi queste nuove fasi.  Se
la  scheda  usa  fasi che il Super Buster non e' in grado di
gestire, l'Amiga si blocca.

Su  A3000  e'  montata  la  revisione G di Super Buster, che
supporta le fasi Zorro 3 definite di livello 1 dall'hardware
manual.  Il livello 2 consente migliori prestazioni nel caso
sia  presente  piu' di una scheda Zorro 3; supporta i "quick
interrupts"  (non  possibili  su  bus Zorro 2) e i "Multiple
Transfer Cycles", che sono una specie di modo burst.

Sugli  A4000 prodotti sino a pochi mesi fa era montato Super
Buster revisione H o I, che supporta le fasi di livello 2 ma
ha  dei  vincoli  sui  tempi  con  cui  le  fasi  si possono
succedere:   e'  vietato  eseguire  un ciclo "Zorro 3 slave"
immediatamente  dopo  aver  eseguito  un  ciclo "Zorro 3 bus
request".

Questa  limitazione non era stata segnalata nelle specifiche
Zorro 3 originali pubblicate anni fa sull'hardware manual ma
e' stata resa nota agli sviluppatori interessati, percio' le
poche  schede  Zorro  3 che utilizzano le fasi del livello 2
non eseguono mai cicli nell'ordine vietato.

Durante lo sviluppo del controller SCSI2 A4091 gli ingegneri
Commodore hanno ritenuto che rimuovendo la limitazione sulla
sequenza delle fasi si sarebbe potuta aumentare la velocita'
di   trasferimento   dei   dati,  di  conseguenza  e'  stata
rilasciata la revisione K di Super Buster.

La  scheda A4091 ne ha bisogno in quanto non si pone vincoli
sull'ordine   dei   cicli,  mentre  alcuni  produttori  gia'
sostengono  informalmente  che  il  firmware di gestione dei
loro  prodotti  futuri  continuera'  ad  evitare le sequenze
vietate   dalle  revisioni  I  e  H  e  al  piu'  rimuovera'
automaticamente  la  limitazione  solo se verra' rilevata la
presenza  di un Super Buster revisione K.  I progettisti del
controller SCSI2 Fastlane, che funziona anche con i buster H
ed  I,  dicono  di  aver  misurato un aumento di prestazioni
trascurabile.

La  revisione K di Super Buster risolve anche un problema di
alcuni  A3000  e  A3000T  (non degli A4000) che impedisce il
regolare  funzionamento di un raro ciclo di bus usato sinora
esclusivamente  dalla  scheda  phonepack GVP se pilotata dal
software in versione 1.0 (le successive release del software
di  gestione  istruiscono  la  scheda  a non utilizzare quel
ciclo).

Solo  il  primo  lotto  di  A4000-040  aveva il Super Buster
revisione  I  saldato  sulla  motherboard:  in Italia non e'
arrivato   nei   negozi   praticamente   nessuno  di  quegli
esemplari.  Alcuni esemplari del lotto successivo avevano il
Buster  zoccolato e la scheda CPU 68040 funzionante solo con
Super  Buster  revisione  I:   installando  il  Super Buster
revisione  K  e  la  scheda  A4091  si  verificano errori di
sistema durante la copia dei file.

Non ci sono problemi per aggiornare Super Buster sugli A3000
e  sugli  A4000-030,  dove  e' sempre zoccolato, ma anche la
grande maggioranza degli A4000-040 sono stati forniti con un
Super  Buster  revisione I zoccolato (il codice Commodore e'
390537-9)  e  scheda  CPU  68040  aggiornata,  mentre i piu'
recenti  gia'  montano  un  Super Buster revisione K (codice
390537-11 ; la revisione e' indicata anche in lettere).

A4091  e'  l'unica  scheda  che  necessita  del Super Buster
revisione  K  per funzionare, e forse restera' la sola anche
in  futuro;  la  sostituzione del buster revisione I con uno
revisione  K  non da' alcun vantaggio se non si usa l'A4091.
Per  togliere  dal suo zoccolo Super Buster senza correre il
rischio   di   fare   danni  bisogna  utilizzare  l'apposito
estrattore,  mentre  l'eventuale  aggiornamento della scheda
CPU  richiede  alcune saldature e la sostituzione di una PAL
da effettuare presso i centri assistenza.

Resta  il mistero su come sia stato possibile che l'annuncio
di  una  miglioria, necessaria ad una sola scheda, che sulla
quasi  totalita'  degli A4000 si riduce alla sostituzione di
un  chip  zoccolato, abbia generato voci su presunti difetti
strutturali   della   maggioranza  degli  A4000  addiritture
riprese  da  alcune  riviste  e che hanno impensierito molti
lettori.

Per  utilizzare  A4091  su  A3000,  oltre  al  Super  Buster
revisione  K  occorrerebbe  installare  delle  apposite  ROM
Kickstart  3.0, sulla cui disponibilita' al pubblico per ora
non  si  sa  nulla.   Ma  l'unico motivo per cui si potrebbe
volere una A4091 su A3000 e' l'uso di hard disk con transfer
rate  SOSTENUTO  superiore  a  3  megabyte  al  secondo  (il
controller  di  A3000 supporta fino a 4 megabyte al secondo,
ma  con elevata occupazione della CPU), il cui costo e' tale
che  la spesa per l'acquisto di un A4000-030 diventa piccola
al  confronto.  E' di gran lunga piu' conveniente sostituire
il  Super  Buster  con  uno  anche  revisione I, e usare una
scheda  SCSI2  che  non  abbia  la  limitazione  relativa al
Kickstart.


Main Previous Next