Altri articoli sul numero 46

E' possibile aprire una shell da un terminale collegato alla
porta  seriale  di  Amiga,  realizzando  cosi' una specie di
"multiutenza".   Piu'  semplicemente  il  terminale  si puo'
collocare  accanto  al  monitor  per non dover continuamente
commutare tra uno schermo custom non "public" e il Workbench
dove  e'  aperta  una  shell  o  per  eseguire  il debug dei
programmi (il monitor in ROM di Amiga si attiva caricando il
Workbench  con  l'opzione  "-debug" e quindi selezionando la
corrispondente nuova voce del menu').

Bisogna  usare  un cavo seriale null-modem standard a 7 fili
(facilmente  reperibile  ovunque,  ma  in  tabella  1 potete
trovare  lo  schema)  con  cui  connettere  l'Amiga  con  un
terminale  ANSI  o un altro computer su cui gira un software
di  comunicazione  configurato  in  modo ANSI.  Al limite si
puo'  usare  anche un terminale in modo TTY; fate attenzione
al   fatto   che   A1000  e  molti  terminali  (per  esempio
l'Honeywell  VIP7251  e  gli  Olivetti)  hanno un connettore
seriale  di sesso opposto ai personal computer (ma con egual
piedinatura) percio' occorre un adattatore maschio-maschio a
25 pin.

Amiga  deve  usare gli stessi parametri di comunicazione del
terminale (e' consigliabile impostarli su nessuna parita', 8
bit  di dati e 1 bit di stop a 9600 baud usando "Serial" nel
cassetto Prefs) quindi da shell dare il comando:

 mount AUX:

oppure  lanciare  l'icona  AUX:   che  si trova nel cassetto
devs/DOSdrivers.  Ora basta dare il comando:

 newshell FROM AUX: WINDOW AUX:

E  sul  terminale  apparira'  il  familiare  prompt!  Potete
eseguire  tutti i comandi standard incluso "more" ed "edit",
i   programmi   di   pubblico   dominio   "sz",   "rz"  "sx"
(trasferiscono  i  dati in zmodem) e una versione modificata
dell'editor  microEMACS  anch'essa  reperibile  nel pubblico
dominio, per esempio su "Wolfnet BBS" tel.050-589338 .

Per concludere, questo script da inglobare nell'user-startup
aggiunge  buffer di memoria al floppy disk df1:  e disattiva
il  click  solo  se  il floppy e' connesso al sistema, senza
mostrare   alcun   requester   come  accadrebbe  col  metodo
standard.  Puo' essere utile anche per eseguire assign.

 if not "`info df1:`" eq ""
     addbuffers >nil: df1: 30
     noclick >nil: 1
 endif

Il  simbolo  ` e' quello prodotto dal tasto situato sotto il
tasto ESC.


Main Previous Next