Altri articoli sul numero 42
 Articoli sullo stesso argomento

Su  A4000  e'  possibile  inserire controller SCSI per A2000
(schede  Zorro  2)  in  quanto la compatibilita' hardware e'
assicurata;   solo   alcuni   prodotti  di  una  ditta  nota
soprattutto  in  Italia  hanno  problemi  a  questo livello.
Purtroppo   cio'  non  vale  per  il  software  di  gestione
contenuto  nella  EPROM  del controller.  Non sono possibili
conflitti  di  nomi  con l'scsi.device che su A4000 gestisce
l'hard  disk AT-BUS perche', in presenza di un controller su
scheda, essa cambia il proprio nome.

Per  montare  un  controller  A2091  su un A4000 puo' essere
necessario  aggiornare  le  EPROM  se  di revisione minore o
uguale  alla  6.6 per aumentare la velocita' e correggere un
problema di compatibilita' con il 68040.  Queste nuove EPROM
sono incompatibili con i kickstart 1.3 e 1.2 che comunque da
parte  loro  sono  incompatibili  con  il  68040.  Una patch
distribuita  anche  nel  pubblico  dominio  e'  in  grado di
aumentare  ulteriormente  le  prestazioni  dell'A2091 sino a
riportarle ai livelli ottenibili su un A2000.

Anche  i controller GVP serie due piu' vecchi necessitano di
un  upgrade  delle  EPROM  che  risolve anche alcuni piccoli
problemi  segnalati  dai  lettori e di cui parleremo il mese
prossimo.

I  controller  Zorro  2  che  usano il DMA, su A4000 possono
usarlo solo per trasferire dati in chip RAM mentre i dati da
caricare in fast RAM devono essere trasferiti dal processore
con  abbassamento  delle  prestazioni  anche  notevole se il
device  di  gestione  non  prevede  questa possibilita'.  La
maggior parte dei controller non DMA funziona senza problemi
su A4000 conservando le stesse prestazioni che ha su A2000.

Per sfruttare il bus "Zorro 3" ad alta velocita' e 32 bit di
A3000  e A4000 occorre un apposito controller che se di tipo
DMA  e'  avvantaggiato  in  velocita'  su  quelli  non DMA a
differenza  di  quanto  accadeva su A2000 e A500.  Se uno di
questi  controller  si configura solo come "Zorro 3", alcuni
programmi diagnostici restano confusi.

Il  kit  di upgrade per A1200 e A600 Commodore garantisce il
sicuro  funzionamento dell'hard disk, ma nel frattempo molti
lettori  hanno  tentato di collegare economici hard disk per
compatibili  con  risultati  alterni.  Non e' un' operazione
tra  le  piu'  semplici  ed  e'  meglio  lasciarla  fare  da
personale specializzato se si hanno dei dubbi.

Il  controller  degli  A600  e  A1200 elettricamente accetta
tutti  gli  hard disk AT-BUS ma il connettore e' quello a 44
pin a spaziatura ridotta usato sui notebook, che porta anche
le  linee  di  alimentazione,  e  non  quello a 40 usato nei
"compatibili"  desktop.   Per usare un hard disk "desktop" a
basso  consumo  occorre  un  cavo  adattatore,  difficile da
reperire, e uno sdoppiatore per prelevare l'alimentazione da
quella  del  floppy.   L'hard  disk  per  essere  installato
internamente  deve essere da 2 pollici e mezzo di larghezza.
Altra  differenza  con gli AT-BUS desktop e' che la piattina
del connettore a 44 piedini deve essere lasciata molto corta
e  non  si  puo'  installare  affidabilmente un secondo hard
disk.

Su  alcuni  A600  manca la staffa per il fissaggio dell'hard
disk,   e   su  quelli  con  kickstart  versione  37.299  va
aggiornata la ROM perche' priva del driver di gestione.


Main Previous Next