Altri articoli sul numero 41
 Articoli sullo stesso argomento

Un  altro  problema  tipico e' il disallineamento:  il drive
legge  perfettamente tutti i dischi che ha scritto, ma non i
dischi scritti da altri.

La taratura consiste nell'allentare le viti che collegano il
motorino passo-passo allo chassis e nel ruotarlo leggermente
sinche'  non  si  trova  una posizione in cui il drive legge
bene  tutte  le  tracce  di  un dischetto di riferimento, in
particolare  la  0  (la  piu'  esterna)  e  la  79  (la piu'
interna),  quindi  serrare  le  viti  di  nuovo.   Prima  di
allentare   le   viti  bisogna  marcare  con  un  pennarello
indelebile   la   posizione  iniziale  in  modo  da  poterla
ripristinare se qualcosa andasse storto.

Prodotti come "Ami Alignement Kit" sono comodi ma un normale
disk  editor va egualmente bene.  E' un' operazione delicata
che e' meglio lasciar fare da personale specializzato.  Sono
realmente  utili  un  oscilloscopio per osservare il segnale
delle testine ed un disco di calibrazione professionale.  In
mancanza   ci   si   deve   accontentare   di  una  taratura
approssimativa  ed  e' meglio non tentare di calibrare anche
l'azimuth  tra  le  due testine per evitare di peggiorare la
situazione invece che migliorarla.  Potrebbe accadere che il
drive  non riesca a leggere le ultime tracce in nessun modo:
in  questo  caso e' probabile che la piastra elettronica sia
difettosa.   Se invece il drive resta tarato per troppo poco
tempo,  e' segno che ormai i giochi meccanici sono diventati
eccessivi.


Main Previous Next