Altri articoli sul numero 38
 Articoli sullo stesso argomento

Un  altro  problema  tipico consiste nel fatto che le schede
VGA forniscono un segnale di ampiezza elevata, mentre sia il
Video  Hybrid  di Amiga che i deinterallacciatori forniscono
un segnale meno ampio.

Certi  monitor  hanno  comandi  di  luminosita'  e contrasto
dall'efficacia  cosi'  ridotta  che anche regolandoli per il
massimo    non    e'   possibile   ottenere   una   immagine
sufficientemente  chiara.   Anche  in  questo  caso  occorre
provvedere  alla regolazione dei preset interni del monitor,
che  spesso  sono  sei.  Per ciascuno dei colori primari, un
regolatore  determina  la luminosita' e un altro il grado di
accoppiamento  con  gli  altri  colori  primari, in modo che
possano  variare  tutti  di  pari passo quando si agisce sui
controlli di luminosita' e contrasto.

Attenzione  dunque  ai  trimmer  di regolazione che muovete!
Non  e' una operazione alla portata di chiunque, soprattutto
se non si dispone degli schemi elettrici del monitor.

La  regolazione del "compensatore" presente su alcune schede
deinterallacciatrici  e' al contrario molto semplice e priva
di  rischi.   Esso  regola il circuito che deve acquisire il
segnale   emesso  da  Denise  per  elaborarlo,  e  si  rende
necessario  perche'  Denise non era stato previsto per l'uso
con  un  deinterallacciatore  e  non  porta  all'esterno  un
segnale  di  clock  vitale  per il funzionamento del display
enhancer.   Purtroppo il circuito e' molto sensibile e basta
addirittura  un grosso sbalzo di temperatura per sregolarlo:
occorre  una  nuova  taratura  per  eliminare  il fastidioso
sfarfallio  sui  bordi  degli  oggetti.  Lo sfarfallio della
prima   riga   in   alto   (nella  regione  del  bordo)  sui
deinterallacciatori Commodore non si puo' eliminare.


Main Previous Next