Altri articoli sul numero 109
 Articoli sullo stesso argomento

Spett.le  redazione,  faccio  presente  che  e' la mia prima
richiesta  di  aiuto per questa meravigliosa macchina che e'
l'Amiga,  ma  prima  ancora  Vi  auguro  un  buon  2000 ed a
seguire,  ed  anche  per  la rinata vitalita' che avete dato
alla rivista ed al CD allegato.

Premetto che sono un marittimo ed imbarcando mi porto con me
il  1200  espanso, completo di alimentatore da 200W due HD e
lettore  CD.  E'  proprio  in  occasione  di  uno  di questi
trasporti  (quando  sono  andato in Giappone) che ho trovato
inspigabilmente    quasi    tutti    i   CD   deformati   ed
inutilizzabili,  per  cui ho chiesto all'ufficio apposito se
per  caso  vi  fossero delle offerte. In attesa dell'addetto
che  dovrebbe rientrare tra giorni ho provato a copiarne uno
(di  mio  fratello)  con  un  PC,  i  risultati  sono  stati
deludenti   in   quanto  il  PC  lo  riconosce  come  uguale
all'originale  ma  l'Amiga  da'  il  messaggio che non vi e'
alcun  CD  inserito. Allora ho provato a copiare i programmi
sul  disco  fisso  del  PC,  ma  ottengo errore 1026 per cui
chiedo  se  potete aiutarmi a riavere tutta la serie, oppure
un modo per poter creare delle copie di sicurezza.
Giuseppe Miele

I  dischi  creati con il masterizzatore hanno una superficie
meno  riflettente dei Cd-Rom stampati industrialmente, e per
questo  motivo  non  possono essere letti dai lettori Cd-Rom
che   a  causa  dell'invecchiamento  o  del  progetto  ormai
superato  hanno  una testina laser debole. In questi casi e'
possibile  tentare  una ritaratura dell'ottica laser aprendo
il   lettore   e  ruotando  leggermente  con  un  cacciavite
miniaturizzato  il  piccolo  regolatore  che  si  trova  sul
pick-up,  stando  bene  attenti a non toccare con le dita la
lente  dell'obbiettivo.  La  lente  e' infatti sospesa su un
delicatissimo filo di acciaio che si potrebbe piegare. Prima
d'iniziare  l'operazione bisogna contrassegnare la posizione
originale  del  regolatore,  per  poterla ripristinare se il
risultato  non fosse soddisfacente. Si tratta infatti di una
regolazione   molto   critica,  perche'  il  laser  potrebbe
danneggiarsi  quando  si  aumenta  troppo l'emissione; se la
garanzia  del lettore Cd-Rom e' gia' scaduta la sostituzione
del  diodo  laser  non  e'  conveniente  e bisogna cestinare
l'intero apparecchio.

Per  questo  motivo,  prima  di  ritarare  il laser, si puo'
provare  a pulire a fondo la meccanica dalla polvere e dalla
sporcizia  che  si  accumulano sulla lente dell'obbiettivo e
lungo le guide del carrello per il pick-up. Quando il Cd-Rom
e'  aperto e acceso bisogna stare attenti a non guardare mai
direttamente  l'obbiettivo,  perche'  la  luce  del laser e'
invisibile (infrarossa) e potrebbe causare danni alla vista.

Per   migliorare  la  lettura  dei  dischi  masterizzati  e'
preferibile  usare solo dischi Cd-R di buona marca, evitando
i   dischi   riscrivibili   (Cd-Rw)  che  hanno  una  scarsa
compatibilita' con i lettori Cd-Rom un po'datati.

Per  creare la copia di un Cd-Rom Amiga usando il PC bisogna
configurare  il programma di masterizzazione nella modalita'
di   scrittura   Disk-At-Once   ed   estrarre   direttamente
l'immagine Iso del Cd-Rom sorgente, senza eseguire una copia
file  per  file  sul  disco  rigido.  Infatti  Windows e Dos
dispongono  i  file  sul Cd-Rom in un modo diverso da quello
richiesto  da  Amiga.  In  termini tecnici cambia il tipo di
filesystem utilizzato: quello di Windows 95/98 e' Udf oppure
Iso 9660 Level 1, mentre quello di Amiga e' Iso 9660 Level 2
con nomi lunghi. Ricopiando i file dal Cd-Rom Amiga al disco
fisso  del  Pc si altera la struttura del filesystem, che si
puo'   ripristinare   solo   scegliendo   la   modalita'  di
registrazione  Iso 9660 level 2 quando si scrive il disco di
destinazione.  Questa  opzione  e' disponibile nei programmi
per  Windows Nero Burning Rom e Adaptec Easy Cd Creator 4.0,
oppure in Toast per Macintosh.


Main Previous Next