Altri articoli sul numero 108
 Articoli sullo stesso argomento

Un  lettore  anonimo  scrive che non riesce ad usare sul suo
A1200  il nuovo disco fisso EIDE collegato ad un'interfaccia
Hardital:  incontra  continui  errori  in  scrittura  e  una
perdita  della  partizioni  dopo  il  reset. La sostituzione
dell'alimentatore  con un modello potenziato Cabletronic non
ha   cambiato   la  situazione;  il  difetto  sparisce  solo
scollegando il floppy drive esterno.

Ricordate  di  aggiungere  sempre il nome e cognome completi
nelle  richieste  inviate  per  posta  elettronica  a questa
rubrica: l'abitudine ad usare pseudonimi e' accettabile solo
su Internet.

Per  trovare  l'esatta  causa  del  problema occorre qualche
prova  aggiuntiva.  Prima  di  tutto  bisogna  verificare la
qualita'  dell'alimentazione  che  arriva al disco fisso con
uno  strumento;  in  alternativa  si  puo'  prelevare  da un
alimentatore  per  PC  compatibili  invece che attraverso il
cavo  floppy  del  Satellit.  Infatti certi modelli di drive
esterno   usano   un   cavo   con   conduttori  di  diametro
insufficiente: il risultato e' che il cablaggio tra la porta
floppy  di Amiga e la porta passante posteriore del drive ha
una  resistenza  relativamente  elevata. Questo difetto puo'
causare  comportamenti  strani  quando si collega alla porta
passante  posteriore  un disco fisso o un floppy drive molto
vecchio.

A  volte  la  colpa  del  difetto  non e' l'alimentazione. I
problemi  possono anche dipendere da incompatibilita' tra il
disco  fisso  e  l'Amiga,  oppure  da un cattivo contatto su
almeno  uno dei conduttori che formano i due cavi piatti del
Satellit.  In  questo caso la via pił rapida per scoprire il
problema  senza  usare  strumenti consiste nello scambiare i
cavi e il disco fisso con quelli di un altro Amiga.

Non  si  puo'  escludere  neanche un problema software: dopo
aver partizionato e formattato il disco fisso in modo veloce
("quick"),  impostare  a  0xffff il parametro maxtransfer di
ogni partizione.


Main Previous Next