Altri articoli sul numero 108
 Articoli sullo stesso argomento

Molti  di  coloro  che  chiedono informazioni sull'overclock
vorrebbero   anche  sapere  qual  e'  la  frequenza  massima
"sicura"  per  la  tale  o  tal'altra scheda. Questa domanda
apparentemente  banale  indica la cattiva comprensione di un
concetto che evidentemente non e' chiaro a tutti: non esiste
una  frequenza  di  overclock  "sicura",  perche' la massima
frequenza  di  clock applicabile con sicurezza ad un chip e'
quella  nominale  stampata  sul  suo  contenitore. Cambiando
l'oscillatore  quarzato  con  uno  di frequenza superiore (e
prendendo    le    necessarie    precauzioni    contro    il
surriscaldamento)  l'Amiga probabilmente funziona lo stesso,
e  anzi  le  prestazioni  sono  migliori,  pero' il corretto
funzionamento  non  e' pił garantito in ogni circostanza. Se
ci  si  accontenta  di  avere  un  computer  che 'di solito'
funziona bene l'overclock e' una possibilita' da prendere in
considerazione, altrimenti e' meglio non tentarlo. Il metodo
migliore   e'   quello   empirico:  si  prova  ad  aumentare
sperimentalmente la frequenza di clock sinche' l'Amiga va, e
quella  sara' la frequenza di overclock da usare. Ogni tanto
qualche  linea  di  indirizzamento non usata dal programma o
dal  proprio  Amiga  assumera'  un  valore sbagliato, oppure
qualche macchina a stati si blocchera' e verra' ripristinata
automaticamente  dai  meccanismi previsti a questo scopo: ma
sono  tutti  difetti  che  non  si  vedono, a differenza dei
propri rendering che andranno pił veloci.

Basta  non  illudersi  di aver ottenuto gratis un aumento di
prestazioni: il prezzo da pagare c'e', ed e' la sicurezza di
funzionamento.    Ad    esempio   un   effetto   poco   noto
dell'overclock  del processore e' il cambiamento del ritardo
di  sincronizzazione  per  l'accesso alla Chip RAM, che puo'
crescere  o diminuire a seconda della frequenza scelta. Cio'
e'  importante  per  le applicazioni di hard disk recording,
editing  video non lineare e giochi: addirittura, aumentando
la  velocita'  del  clock  si  potrebbe  ottenere  l'effetto
opposto a quello desiderato.


Main Previous Next