Altri articoli sul numero 106
 Articoli sullo stesso argomento

Su  quasi  tutti  i  modelli  di  Amiga  l'aggiornamento del
Kickstart  e'  un'operazione  semplice  che si puo' eseguire
senza   precauzioni   particolari.   Tuttavia  non  si  puo'
escludere  la comparsa di problemi dopo il boot, dovuti alla
presenza  sul  disco  fisso di vecchie librerie, commodity e
programmi  incompatibili  con  il 3.1 che vengono richiamati
dai  file  user-startup  o  startup-sequence. In questo caso
dopo la sostituzione delle ROM sara' necessario ripristinare
i  file  user-startup  e  startup-sequence originali, che si
trovano nel cassetto di nome "s" del dischetto Workbench.

Nel   caso   particolare   di  A3000  si  aggiunge  un'altra
potenziale   causa   d'incompatibilita':  il  Kickstart  3.1
contiene   una  nuova  scsi.device,  meno  tollerante  verso
periferiche  SCSI  difettose  o  mal configurate. Il sintomo
tipico  e'  la  spia  di  attivita' SCSI che rimane accesa e
mentre  il  computer e' in blocco. La soluzione e' semplice:
bisogna  rimontare  le vecchie ROM Kickstart, cambiare i bit
della  battmem  che  controllano  la  SCSI usando l'apposito
programma    disponibile   su   Aminet   e   poi   ritentare
l'aggiornamento.

Ricordiamo  anche  che quasi tutti gli esemplari di A3000 (a
differenza di A4000) non possono funzionare con il Kickstart
3.1 se la schedina degli slot non e' nella sua sede, perche'
la  daughtercard  contiene  una resistenza indispensabile al
funzionamento  di  un  circuito  che  viene  usato  solo dal
Kickstart  in  versione  uguale o superiore alla 2.04. Se la
resistenza   manca,   accendendo   l'Amiga  3000  quando  il
Kickstart  3.1 e' attivo si puo' ammirare solo una schermata
gialla.

A  parte  questo trabocchetto, l'installazione delle ROM 3.1
su  A3000  si fa esattamente come sugli altri Amiga: bisogna
sfilare  dagli  zoccoli  le due ROM originali (osservando la
posizione  della  tacca  di  orientamento) e mettere al loro
posto  i  nuovi  chip  rispettando  scrupolosamente il verso
della  tacca  di  riferimento  (figura 2). Eventuali zoccoli
vuoti  presenti sulla  scheda madre di A3000 non erano stati
previsti per il Kickstart  ma  per  le boot ROM Unix, quindi
devono rimanere vuoti. Scambiando tra loro le due ROM non si
rompe  nulla, ma semplicemente  Amiga non da' segni di vita.

Sulla  maggioranza  degli A3000 desktop le ROM Kickstart non
sono  inserite  direttamente  sulla  scheda  madre ma su una
piccola  scheda di adattamento, chiamata "ROM tower", che fu
eliminata  nelle  ultime versioni della scheda madre. Questo
adattatore  di  piedinatura  e'  tuttavia indispensabile per
inserire il Kickstart 3.1 quando l'A3000 monta una coppia di
EPROM  (i  chip  con  la  finestrella trasparente coperta da
un'etichetta)  di  marca Intel al posto delle ROM. Purtroppo
il  ROM  tower  e' reperibile in commercio solo di recupero,
perche'  gli Amiga 3000 che ne hanno bisogno sono pochissimi
e comunque non erano destinati alla vendita al pubblico.


Main Previous Next